banner mailup
IL CASO

PewDiePie scaricato anche da YouTube

E la star di YouTube se la prende con i media.

di Redazione Eurogamer.it | @Eurogamer_it |
PewDiePie

Felix Kjellberg, in arte “PewDiePie”, è stato parzialmente rimosso dai canali pubblicitari di YouTube per i contenuti antisemiti che hanno portato alla rottura con Maker Studios (sussidiaria di Disney).

Kjellberg/PewDiePie, che ha visto alcuni suoi controversi video recentemente rimossi, ha discusso del caso in un video di 11 minuti pubblicato ogg.

 

“È stato solo uno scherzo spintosi troppo oltre”, ha detto lo YouTuber, riferendosi a un video in cui due ragazzi da lui pagati hanno ballato mostrando un cartello recitante il messaggio “morte a tutti gli ebrei”.  “Credo che si possa scherzare su tutto, ma anche che ci sia un modo giusto di farlo e non uno migliore”.

 

banner privacy italia

L’ammissione di colpa è stata comunque accompagnata da un attacco ai “media vecchia scuola”, che secondo l’autore sarebbero impauriti dall’influenza degli YouTuber.

 

“Non credo che capiscano la nostra influenza, ed è per questo che continuano ad adottare quest’approccio con noi”. Kjellberg ha anche risposto direttamente al The Wall Street Journal, definendo il suo articolo in materia come un attacco personale.

 

Il caso non sembra destinato a sgonfiarsi tanto presto, anche perché Kjellberg è lo YouTuber più popolare non solo nell’ambito dei videogiochi ma su tutta la piattaforma.

© 2002-2017 Key4biz