Luca Balestrieri

di |

Tivù Srl

Consigliere delegato
Tivù Srl

Insegna Economia e Gestione dei Media all’Università Luiss di Roma.

Dirigente Rai dal 1987, dal 2019 è a capo della Direzione Reti e Piattaforme di Rai, responsabile della strategia integrata di delivery online, satellitare e terrestre dell’offerta Rai, nonché della progettazione e gestione dell’infrastruttura tecnologica della distribuzione online, dello sviluppo degli applicativi e della data strategy. Dal 2020 affianca a questa responsabilità l’interim della direzione Servizi Broadcast e Gestione Frequenze, Ricopre anche il ruolo di Consigliere delegato di tivù Srl, società partecipata da Rai, Mediaset e Telecom Italia Media che gestisce la piattaforma satellitare gratuita tivùsat.

Nato a Firenze nel 1953, Luca Balestrieri si laurea con una tesi di semiotica dell’audiovisivo.  Inizia a lavorare con la Rai a partire dal 1977 con collaborazioni a programmi radiofonici e televisivi. Tra il 1981 e il 1986 collabora con quotidiani e agenzie di stampa, è responsabile delle pagine di economia del settimanale Dialogo Nord-Sud e poi redattore dell’agenzia Adnkronos. Diventa giornalista professionista, specializzato sui temi di economia della comunicazione e dell’innovazione tecnologica.

Nel 1986 collabora con la Rai con l’incarico di assistere il Presidente nei rapporti esterni e un anno dopo è assunto come dirigente inquadrato nella Segreteria del Consiglio di Amministrazione. Nel 1994 è project manager del progetto “Strategia narrowcasting“, finalizzato allo studio e all’ideazione dei primi canali televisivi tematici.

Due anni dopo, quando il progetto diviene operativo, riceve l’incarico di Vicedirettore di Canali Tematici e Nuove Offerte, la nuova direzione editoriale responsabile di Rai Sat 1 e Rai Sat 2, canali specializzati dedicati a cultura e programmi per bambini e diffusi in chiaro da satellite.

Nel 1998 è nominato Assistente del Direttore Generale, con l’incarico di progettare il settore new media di Rai, compito per il quale nel 1999 assume il ruolo di Direttore della nuova Direzione Business Development e Alleanze.

Dopo aver assunto anche l’interim della Direzione Strategie Tecnologiche, diviene Direttore di Strategie e Sviluppo Business, risultante dalla fusione delle due precedenti direzioni. In questi anni ha la responsabilità di disegnare e realizzare l’assetto della Rai nei nuovi media, gestendo – tra le altre attività – la partecipazione di Rai al capitale di Tele+ e la diffusione satellitare di un bouquet di canali pay con RaiSat, società di cui diviene Consigliere di Amministrazione.

Contribuisce alla nascita di Rai Net, di cui è Presidente con deleghe operative per tutto il periodo di start-up e Vicepresidente dal 2004 al 2008.

Dal 2007 e per otto anni è Direttore del Digitale Terrestre, responsabile delle attività legate alla transizione dalla tv analogica alla tv digitale.

A maggio 2015 gli è affidata la direzione della Struttura Satelliti. Da aprile 2018 assume la responsabilità della Direzione Piattaforme e Distribuzione che nel 2019 diventa Reti e Piattaforme. Da aprile 2020 affianca a questo incarico quello ad interim di direttore di Servizi Broadcast e Gestione Frequenze.

Dal 2007 al 2013 rappresenta la Rai nel Consiglio di Amministrazione di DGTVi.

Nel 2008 partecipa alla progettazione e alla costituzione di tivù Srl, la joint-venture Rai-Mediaset-Telecom Italia che gestisce la piattaforma satellitare tivùsat. Dallo stesso anno e fino al 2014 è Presidente di tivù Srl, con responsabilità sulla gestione.

Fa parte, dal 2008 al 2010, del Consiglio di Amministrazione di Rai International, e, dal 2008 al 2014, del Consiglio di Amministrazione di Rai Way.

Nel 2014 assume il ruolo di Consigliere Delegato di tivù Srl, con le deleghe operative sulla gestione.

Tra le pubblicazioni più recenti, L’industria delle immagini (2016) e “Guerra digitale. Il 5G e lo scontro tra Stati Uniti e Cina per il dominio tecnologico(2019), entrambi editi da Luiss University Press.