CALABRIA

Locanda del Parco – Morano Calabro

a cura di Carlo Raspollini |

Nel Parco Nazionale del Pollino, a Morano Calabro, sorge un’azienda agricola biologica che si trova in montagna ma è comunque a pochi minuti dal mare, anzi da due mari: Tirreno (Scalea) e Ionio (Sibari)! E’ la Locanda del parco, un nome molto diffuso tra gli agriturismi, attenti quindi a non sbagliare parco o regione. Un’ansa dell’Autostrada corre attorno all’area in cui si trova Morano Calabro. Raggiungere la zona non è difficile se si supera la prova della “Salerno – Reggio Calabria”. Una volta a Morano è un gioco da ragazzi.

Il Parco è una delle meraviglie della regione: i boschi di pini, abeti e faggi salgono su su fino a lasciare spazio ai pascoli di alta montagna.  Qui non ci sono frastuoni, traffico e sirene della polizia ma solo i richiami notturni dei grilli e dei gufi. L’azienda è biologica garantita. I prodotti freschi o trasformati si possono acquistare e portare via. Meglio però se si mangiano sul posto: il sapore è diverso. Le stanze, per 50 posti letto, sono arredate secondo la tradizione contadina, mobili recuperati dalle abitazioni degli agricoltori, in ottimo stato, ma dal design d’annata.

La piscina ha l’aspetto di un laghetto di montagna. Intorno olivi, ortaggi, frutta e seminativi ma anche prodotti del bosco. Faccio amicizia facilmente con maiali, pecore, capre e conigli, meno con le zanzare e le mosche ma in montagna puoi averla vinta anche su queste ultime.

La Locanda del Parco foto

E’ prevista un’area sosta per camper e roulotte ma non c’è l’allaccio per l’acqua e lo scarico, quindi conviene fermarsi solo se si è in emergenza, per una notte. In tal senso siamo favoriti noi non campeggiatori.

Conviene soffermarsi sulla gastronomia locale che offre piatti tradizionali che, se realizzati con ingredienti giusti, non hanno rivali. La ricottina fresca per esempio: una meraviglia! La frittata di alici, la pasta coi carciofi, gnocchetti con verdura e noci, cinghiale, salsicce e pancetta di suino nero, insomma c’è di che divertirsi.

Per smaltire il pranzo ci sono varie opportunità. Al mare ovviamente è possibile praticare vela o wind surf, nei percorsi di montagna arrampicate e più facilmente trekking, percorsi a cavallo, mountain bike ma anche canoa e rafting nei torrenti e nelle stagioni giuste. Certo sarebbe il caso di portarsi una macchina fotografica, per usarla nelle escursioni di montagna, potendo ammirare paesaggi inusuali per noi urbanizzati.

Chi invece procede più placidamente in auto può avventurarsi a visitare il Castello Ducale a Corigliano Calabro, il centro storico di Rende col Castello Normanno e le chiese che risalgono al XII secolo e seguenti, una delle Università più stimate d’Italia e il Museo del folklore, con sale dedicate alle comunità etniche e alla cultura contadina del passato e alla realtà del presente.

Agriturismo La Locanda del Parco
C.da Mazzicanino, 12 – 87016 Morano Calabro (CS)
Tel. 0981 313 04   E-mail info@lalocandadelparco.it  www.lalocandadelparco.it