Il servizio

Lepida, attivo il nuovo Suap in Emilia Romagna. Presto l’accesso unitario per le imprese

Passi in avanti verso l’Agenda digitale regionale: un meccanismo per la semplificazione amministrativa e il rapporto diretto PA-cittadini. Migrazione da completarsi entro la fine dell’anno.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |
Pa digitale

Si definisce lo Sportello Unico per le Attività Produttive (Suap), lo strumento “esclusivamente telematico” voluto dal legislatore per assumere il ruolo di unico interlocutore tra l’Impresa e la Pubblica Amministrazione nelle sue varie articolazioni.

 

Secondo il DPR 160/10, il Suap è “un unico punto di accesso per il richiedente in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti la sua attività produttiva in grado di fornire una risposta unica e tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni comunque coinvolte nel procedimento” .

 

Potrebbe quindi essere definito, in via generale, come un meccanismo di semplificazione amministrativa, che mira a coordinare tutti gli adempimenti richiesti per la creazione di imprese, al fine di snellire e semplificare i rapporti tra la Pubblica Amministrazione italiana e i cittadini.

 

Da fine aprile, informa Lepida, è attivo il primo ente sulla nuova piattaforma “inoltro e gestione pratiche”, che è il nuovo Suap per l’Emilia Romagna (SuapER), prevista nell’ambito dell’Asse 2 del POR FESR 2014-2020 e realizzata da Lepida nel rispetto dei tempi previsti e stabiliti dalla Regione.

 

L’ente in questione ad erogare i servizi Suap online, sulla nuova piattaforma a seguito di una apposita sessione di formazione e condivisione delle funzionalità con gli operatori, è il Comune di Bellaria Igea Marina (RN). Entro la fine di maggio, si legge in una nota Lepida, il SuapER registrerà l’attivazione di diversi enti della Provincia di Parma.

 

La società in house della Regione, in coordinamento con i referenti della Regione e il Tavolo di Coordinamento Regionale della rete degli SUAP, ha stabilito un piano “per l’attivazione progressiva degli enti sulla nuova piattaforma e per il completamento della migrazione entro il 2017 con lo spegnimento della piattaforma esistente e la conseguente riduzione dei costi di gestione”.

 

Lepida infine è impegnata insieme alla Regione nella definizione delle modalità di realizzazione dell’accesso unitario per le imprese, previsto dall’Agenda Digitale dell’Emilia Romagna, e sta procedendo nella definizione delle specifiche dell’unificazione del nuovo SUAPER con SiedER (Sistema Integrato dell’Edilizia dell’Emilia Romagna), SIS (Sistema Informativo Sismica) e AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale), anche alla luce delle nuove normative nazionali.

Per saperne di più su: Lepida

© 2002-2017 Key4biz

Instant SSL