BIOGRAFICO

Joy

a cura di cinematografo.it |

GUARDA IL TRAILER

2015 – USA

Sin da bambina Joy ha una fervida immaginazione e una dote innata nel creare e inventare oggetti. Cresciuta in un famiglia allargata e disfunzionale, con un padre Casanova diviso tra la sua officina e le relazioni con altre donne e una madre imprigionata nel mondo immaginario delle soap opera televisive, Joy ha presto abbandonato il sogno di diventare una grande inventrice per prendersi sulle spalle le responsabilità della famiglia. Fino a quando, supportata dall’adorata nonna Mimi e lottando contro tutto e tutti, sia dentro che fuori dalla famiglia, Joy riuscirà a costruire un impero imprenditoriale.

Joy è l’ottavo film diretto da David O. Russell, autore di successi come The Fighter, Il lato positivo e American Hustle – L’apparenza inganna che insieme hanno collezionato ben 22 nomination e 3 statuette agli Oscar. Liberamente ispirato alla vita di Joy Mangano, inventrice americana di celebri prodotti per la casa e star delle televendite, Joy racconta l’incredibile storia della sua scalata al successo, da madre single squattrinata a potente donna d’affari. Una classica rappresentazione dell’American Dream: l’ascesa dalle stalle alle stelle di un’imprenditrice che negli anni Novanta, con le sue geniali invenzioni casalinghe – prima tra tutte Miracle Mop, la scopa che lava e asciuga senza bagnare le mani – ha creato un impero imprenditoriale diventando allo stesso tempo un’importante figura di riferimento nel mondo delle televendite. Oggi, Joy Mangano continua a creare, produrre e vendere prodotti per la casa ed è presidente della Ingenious Designs.

Joy Foto 1

Squadra che vince non si cambia. Protagonista del film è Jennifer Lawrence (nota al grande pubblico per il ruolo di Katniss Everdeen nella saga di Hunger Games), già diretta da Russell in Il lato positivo (che le è valso l’Oscar) e American Hustle. Il suo è un personaggio sfaccettato e in continua evoluzione: una madre single, una figlia preoccupata, una coraggiosa e impavida inventrice, una negoziatrice dal sangue freddo. ‘Per anni Joy ha soffocato la sua parte creativa, ma quando finalmente ha trovato la fiducia per andare avanti, non c’era nulla che la potesse fermare’ dice Jennifer Lawrence. Mentre sull’attrice (candidata all’Oscar 2016 come miglior attrice protagonista) il regista afferma ‘è riuscita a cogliere Joy sia nei suoi lati più teneri e vulnerabili che in quelli più feroci e materni, catturandone sia lo spirito comprensivo e amorevole che quello più combattivo, che farebbe qualunque cosa per proteggere la sua famiglia e i suoi affari. È dovuta entrare in contatto con la bambina piena di magia e portarla dentro la giovane donna che sente ancora quello spirito bruciare dentro di sé ma ha perso le speranze, e poi ha dovuto portare quella giovane donna nella donna matura che è pronta a giocarsi tutto per rifarsi una nuova vita’.

Accanto a Lawrence ruota un universo interpretato da attori celebri tra cui spiccano il premio Oscar Robert De Niro e Bradley Cooper, anche loro già interpreti per Russell in Il lato positivo e American Hustle. De Niro è il padre di Joy, Rudy, un uomo tanto irascibile quanto romantico, un dongiovanni che però ha a cuore il futuro delle sue figlie. Bradley Cooper è invece Neil Walker, il presidente del canale QVC, prima alleato e poi amichevole avversario di Joy. Un guru delle televendite che ama paragonarsi a Jack Warner o Daryl Zanuck, intento a costruire il proprio impero di sogni ed entusiasta all’idea di poter aiutare le persone a realizzarsi.

David O. Russell porta sullo schermo una tragicomica commedia umana nello stile dei melodrammi classici del cinema hollywoodiano, riadattato e rivisitato. Una storia di coraggio, resistenza e tenacia, che sottolinea quanto la forza della propria visione possa trasformare un’esistenza ordinaria in un’avventura straordinaria all’insegna del successo, dell’amore e della creatività. Leggero e fantasioso, Joy  è una storia sulla famiglia, sull’immaginazione, sulla fiducia in se stessi, sulla spietatezza del successo e su cosa ci si debba aspettare una volta raggiunto. Al tempo stesso, il film è una caleidoscopica rappresentazione di una moderna Cenerentola, con tanto di sorellastra (Peggy/Elisabeth Röhm) e matrigna (Trudy/Isabella Rossellini). Una fiaba sull’emancipazione femminile e sulla famiglia che Russell ha dedicato ‘alle tante donne che si sono scoperte insoddisfatte dalla loro vita e hanno deciso di forgiare un nuovo destino per se stesse’.

Joy Foto 2

Regia: David O. Russell

Attori: Jennifer Lawrence (Joy Mangano), Robert De Niro (Rudy), Bradley Cooper (Neil Walker), Édgar Ramírez (Tony), Isabella Rossellini (Trudy), Diane Ladd (Nonna Mimi), Virginia Madsen (Terry), Dascha Polanco (Jackie), Elisabeth Röhm (Peggy)

Sceneggiatura: David O. Russell, Annie Mumolo

Fotografia: Linus Sandgren

Musiche: West Dylan Thordson, David Campbell

Montaggio: Alan Baumgarten, Jay Cassidy (Jay Lash Cassidy), Tom Cross, Christopher Tellefsen

Scenografia: Judy Becker

Costumi: Michael Wilkinson

Durata: 124’

Genere: Biografico

Data di uscita in sala: 28 gennaio 2016

GUARDA IL TRAILER