L'accordo

Italtel, smart working per il 30% dei dipendenti nel 2017

Dopo un periodo sperimentale di 6 mesi, l’azienda ha deciso di introdurre la possibilità di lavorare fuori dell'ufficio. Tale modalità di lavoro sarà estesa entro la fine del 2017 a 170 dipendenti.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |
smart working

Il personale delle tre sedi di Settimo Milanese, Roma e Carini potrà lavorare fuori dall’azienda per un giorno alla settimana per un totale di 4 giorni al mese. Questo l’accordo firmato oggi da Italtel e le Rappresentanze Sindacali Unitarie (RSU) di FIM-FIOM-UILM, per l’introduzione dello smart working all’interno del contratto aziendale con l’obiettivo di estenderlo gradualmente ad altre 170 persone entro fine anno, per arrivare così al 30% dei dipendenti.

 

Frutto di un progetto pilota durato sei mesi, che ha coinvolto circa 150 persone, l’intesa italtel – sindacati sullo smart working mira “ad aumentare la responsabilizzazione delle persone al risultato, a facilitare la conciliazione tra lavoro e vita privata e a rispettare l’ambientale riducendo l’uso dei veicoli”, ha commentato Maurizio Sacchi, responsabile HR di Italtel.

La sperimentazione condotta nei mesi scorsi ha mostrato che questo modello è possibile: lo smart working è compatibile con la maggior parte delle attività aziendali, ha migliorato l’efficacia del lavoro dei singoli e ha incontrato il pieno gradimento di chi ha partecipato”.

 

Un accordo che si pone come obiettivo principale quello di migliorare la qualità del lavoro e la qualità della vita dei lavoratori e va incontro alle numerose richieste di poter utilizzare questa nuova possibilità di lavoro flessibile”, ha commentato il coordinamento nazionale delle RSU.

 

Durante la fase di sperimentazione, i dipendenti Italtel coinvolti in attività di smart working hanno evidenziato una serie di vantaggi, tra cui: l’abbattimento dei tempi e dei costi di spostamento casa-ufficio per un giorno la settimana, un incremento dell’efficienza frutto di maggiore concentrazione e una migliore conciliazione del rapporto tra i tempi della vita privata e della vita lavorativa.

© 2002-2017 Key4biz