Il trend

IlSocialPolitico. La web reputation di Claudio De Vincenti

Claudio De Vincenti è diventato il nuovo sottosegretario alla presidenza del Consiglio, sostituendo, di fatto, Graziano del Rio che è passato al ministero delle Infrastrutture.

di Guido Petrangeli |

#Ilsocialpolitico è una rubrica settimanale promossa da Key4biz e @Social_politico.

Per consultare gli articoli precedenti, clicca qui.

 

Dopo lo spostamento di Graziano Del Rio al ministero delle infrastrutture è scattata la corsa alla poltrona di  sottosegretario alla presidenza del Consiglio. La scelta di Renzi sul successore di Del Rio è caduta su Claudio De Vincenti, viceministro dello Sviluppo economico, vicino a Pierlugi Bersani.

 

Google

Digitando il nome del nuovo sottosegretario su Google escono circa 203.000 risultati, un numero davvero modesto se paragonato a quello del suo predecessore che ottiene più del doppio delle pagine dedicate. Se andiamo ad analizzare su google trend il flusso di ricerche fatte su De Vicenti possiamo rilevare come il massimo picco di interesse sia arrivato ad aprile grazie alle notizie del suo approdo a palazzo chigi. Una delle ricerche più correlate al nuovo sottosegretario è “Chi è Claudio De Vicenti” che ha raggiunto nell’ultima settimana circa 629.000 risultati, segno che c’è una discreta curiosità di conoscere il personaggio.

 

Giornali online

Dal giorno della sua nomina i media hanno iniziato a dedicare più spazio a De Vincenti che nell’ultima settimana ha ricevuto circa 15.400 articoli sulle testate online nazionali. La maggior parte dei quotidiani online ha pubblicato dei pezzi per dare in mano all’opinione pubblica una sorta di breve biografia su De Vincenti. Tra gli articoli meglio posizionati e quindi più letti troviamo Chi è Claudio De Vicenti, il nuovo sottosegretario alla presidenza del Consiglio pubblicato dal portale di Rainews. Sotto questo pezzo troviamo Claudio De Vicenti, nuovo sottosegratiro alla presidenza del Consiglio di PolisBlog e Chi è Claudio De Vicenti di Giornalettismo. Il tono di questi editoriali è sostanzialmente positivo nei confronti di De Vincenti che viene descritto come un tecnico apprezzato e competente al centro delle grandi trattative industriali degli ultimi anni. PolisBlog e l’Hufftington post preferiscono invece porre l’accento sul risvolto politico, mettendo in relazione la scelta di De Vincenti come una mossa di Renzi per avvicinarsi agli ambienti della Cassa Depositi e Prestiti.

 

Social media

Claudio De Vincenti sembra allergico al mondo dei social media: abbiamo riscontrato l’assenza di un suo profilo ufficiale su Twitter e Facebook. Sul social dei 140 caratteri l’annuncio della suo approdo a Palazzo Chigi è stato commentato soprattutto dai media. Tra gli influencer più popolari che hanno voluto scrivere un tweet su De Vincenti troviamo: la Repubblica (1,62 mln di followers), Skytg24 (1,64mln di follower), Rai News (668.000 followers)e a Reuters (187.000 follower). La mancanza di un interesse popolare verso questa vicenda ha fatto si che l’argomento De Vincenti non sia riuscito ad imporsi nel chiacchiericcio di Twitter. La discussione sul nuovo sottosegretario è infatti entrata nella top ten dei trend italiani per pochi minuti risultando alla fine il 67esimo argomento più twittato. Sia su Facebook che su Youtube il nuovo sottosegretario ha lasciato piccole tracce della sua presenza. Sul social più diffuso al mondo esiste una pagina di interesse generale su De Vincenti (63 mi piace) mentre su Youtube il canale ufficiale di Palazzo Chigi ha pubblicato il giuramento del neo sottosegretario (215 visualizzazioni).

 

Dati raccolti dal 9 al 17 aprile

© 2002-2017 Key4biz