Finanza verde

Green bond, nuova operazione Enel in Europa da 1.250 milioni di euro

Lanciato il secondo green bond del Gruppo Enel. L’operazione è in linea con la strategia finanziaria del Gruppo delineata nel Piano Strategico 2018-2020, che prevede il rifinanziamento di 10 miliardi di euro al 2020.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

Collocato ieri con successo sul mercato europeo un green bond da 1.250 milioni di euro. Il prezzo di emissione è stato fissato in 99,184% ed il rendimento effettivo a scadenza è pari a 1,225%. La data prevista per il regolamento dell’emissione è il 16 gennaio 2018.

 

L’operazione è stata condotta da Enel Finance International, società il cui capitale è interamente posseduto dal Gruppo Enel, e ha raccolto adesioni per un importo superiore a 3 miliardi di euro.

 

Secondo quanto riportato da un comunicato aziendale, i proventi netti dell’emissione (effettuata nell’ambito del programma di emissioni obbligazionarie denominato “€35,000,000,000 Euro Medium Term Note Programme”) saranno utilizzati per finanziare e/o rifinanziare, in tutto o in parte, gli eligible green projects del Gruppo.

 

Tra le principali iniziative che rientrano nella categoria degli eligible green projects, troviamo soprattutto i progetti di sviluppo, costruzione e repowering di impianti di generazione da fonti rinnovabili; e quelli finalizzati alla realizzazione, gestione e funzionamento di reti di trasmissione e distribuzione, oltre a sistemi di smart metering.

Banner Tiesse

 

Il primo green bond del gruppo è stato lanciato esattamente un anno fa, il 9 gennaio 2017, e anche in quel caso l’emissione era di 1.250 milioni di euro e prevedeva il rimborso in unica soluzione a scadenza in data 16 settembre 2024.

 

L’operazione è stata definita “in linea con la strategia finanziaria del Gruppo delineata nel Piano Strategico 2018-2020, che prevede il rifinanziamento di 10 miliardi di euro al 2020”.

 

Il Gruppo ha inoltre da tempo avviato attività specifiche su tematiche “Environmental, Social and Governance” (ESG) lungo tutta la catena del valore, promuovendo anche il raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDG).

 

In particolare, si legge nel documento, è stato confermato e rafforzato il proprio impegno specifico, assunto nel settembre 2015, sui seguenti SDG: 800.000 beneficiari di un’istruzione di qualità entro il 2020, raddoppiando il precedente obiettivo di 400.000 beneficiari (SDG 4); 3 milioni di beneficiari per quanto riguarda l’accesso a energia pulita e a basso costo entro il 2020, principalmente in Africa, Asia e Sud America (SDG 7); 3 milioni di beneficiari in termini di occupazione e crescita economica sostenibile e inclusiva entro il 2020, raddoppiando il precedente obiettivo di 1,5 milioni (SDG 8); cambiamento climatico: riduzione delle emissioni <350gCO2/KWheq entro il 2020 (SDG 13).

 

Per saperne di più su: ENEL

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL