Cosa sapere

Fibra FTTH, le condizioni tecniche ideali per una velocità di navigazione (fino) a 1 Gigabit per secondo

di |

La guida di Key4biz per indicare agli utenti le condizioni tecniche ideali per raggiungere una velocità di navigazione fino a 1 Gbit/s in download con la rete interamente in fibra ottica, in modalità FTTH (fibra fino a casa).

Quando i due tecnici hanno terminato di installare a casa la rete interamente in fibra ottica, in modalità FTTH (Fiber To The Home), e portato quindi la fibra fino al router, ho fatto subito lo speedtest collegandomi con il mio Pc al nuovo modem con un cavo Ethernet LAN: 93.96 Mbps in download e 94.05 Mbps in upload. 

Potete capire la mia delusione. Come mai, ho chiesto ai tecnici. Mi hanno risposto che la velocità in download e upload di una linea in fibra ottica in tecnologia FTTH (fibra fino a casa) può essere influenzata da alcuni fattori, su alcuni dei quali può agire direttamente il cliente, altri invece dipendono dall’infrastruttura. 

L’obiettivo dell’articolo è fornire agli utenti, che hanno già una connessione in FTTH o interessati a farla installare, una guida con le condizioni tecniche ideali per raggiungere una velocità di navigazione fino a 1 Gigabit per secondo in download. La fibra fino a 1 Gbps, oltre a garantire internet ultraveloce, abilita nuovi servizi, dalla realtà virtuale alla telemedicina, e rende più veloci e performanti servizi come lo streaming video in UHD, i videogames più innovativi, il download di file di grandi dimensioni e l’utilizzo di strumenti di Cloud per l’archiviazione di foto, video e documenti.

Seguente queste semplici indicazioni, con il mio PC raggiungo 753 Mbps in download e 103 Mbps in upload. 

Wow. 

Ricordatevi il termine “fino”. Non viene garantita una velocità di connessione a 1 Gigabit per secondo, ma fino a 1 Giga. 

Secondo la Delibera n. 292/18/CONS dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), la soluzione FTTH/FTTB (Fiber to the Building) potrà essere contraddistinta da un “bollino verde” e deve garantire:

  • Velocità minima di navigazione in download: 100 Megabit/s
  • Velocità minima di navigazione in upload: 3 Megabit/s

Ecco come ho fatto a raggiungere le prestazioni del secondo speedtest. 

Fibra FTTH, come fare per ottenere le migliori prestazioni

Per ottenere le migliori prestazioni dalla tua linea fibra in tecnologia FTTH occorre sapere:

  • Elevate velocità di scambio dati sono raggiungibili solo da dispositivi PC o Mac di ultima generazione in quanto sono necessarie elevate potenze di calcolo e rapidità di esecuzione elaborativa dei dati. 

Ecco di seguito i requisiti necessari per ottenere le migliori performance e apprezzare a pieno la velocità: 

  • Processore: 64bit, Intel Core i7 2.4 GHz 
  • Memoria RAM: 4 GB (Consigliato 8 GB) 
  • Sistema Operativo: Windows 7 o successivo; Mac OS X 10.10 Yosemite o successivo 

Se non hai a disposizione un PC o Mac con questi requisiti, puoi raggiungere una velocità elevata, effettuando traffico da più dispositivi contemporaneamente avendo l’accortezza di collegarli in Ethernet al modem

Collegamento Ethernet – Scheda di rete e Cavo Ethernet 

Prestazioni di velocità ottimali sono raggiungibili solo quando il dispositivo in uso è collegato con il cavo Ethernet al modem. 

Per collegare il Pc con il cavo Ethernet verifica che: 

  • la scheda di rete del Pc sia compatibile con la velocità 1000 Mega (1Giga). Alcune schede di rete sono compatibili soltanto con velocità 100Mega e non consentono di superare questa velocità.
  • Nel mio primo speedtest ho raggiunto la velocità di circa 100 Mega, perché ho un Mac non di ultima generazione, ma acquistato a fine 2013. Per di più non ha la porta Ethernet LAN e, inizialmente, avevo acquistato, sbagliando, un convertitore USB Ethernet LAN fino a 100 Mega.
  • Per raggiungere le migliori prestazioni dalla tua linea in fibra ottica in tecnologia FTTH, se hai un Pc o un Mac non di ultima generazione, occorre acquistare con circa 15 euro un adattatore Convertitore di Rete Gigabit Ethernet, USB 3.0 a Ethernet LAN 10/100/1000 Ethernet RJ45 LAN. In sostanza, sostituisce la scheda di rete all’interno del Pc.
  • Inoltre, il cavo Ethernet deve essere certificato Cat 5e Cat 6. Se si utilizzano cavi con certificazioni inferiori, ad esempio Cat 5, la velocità massima ottenibile è 100Mega. La classe di certificazione è riportata sul cavo stesso. 

Se in casa o nel tuo ufficio disponi di prese di rete distribuite negli ambienti, accertati che siano stati posati e utilizzati cavi di rete con certificazione pari o superiore a Cat 5e e che lo Switch Ethernet a cui sono collegati sia in grado di supportare la velocità di 1 Giga. Diversamente non sarà possibile superare la velocità di 100Mega per ogni dispositivo collegato in rete.

Fibra Ftth, le condizioni tecniche ideali per una velocità di navigazione fino a 1 Gigabit comunicate da Fastweb, Open Fiber, Vodafone e TIM

Fastweb:

Fastweb con la sua piattaforma UBB Wholesale è in grado di offrire agli operatori di telecomunicazione, che non dispongono di rete proprietaria, servizi di accesso Ultrabroadband con una copertura superiore al 75% del territorio nazionale.

La velocità in download e upload di una linea in Fibra GPON può essere influenzata da alcuni fattori, su alcuni dei quali può agire direttamente il cliente, altri invece dipendono dall’infrastruttura.

Ecco quelli su cui può agire l’utente indicati da Fastweb:

  • Più dispositivi collegati alla rete: la banda di trasmissione totale è condivisa tra tutti i dispositivi, quindi se sono collegati più apparati che navigano in Internet, effettuano streaming o caricano/scaricano files, la banda di trasmissione disponibile per ciascun dispositivo diminuisce.
  • Apparati e cavi obsoleti: PC dotati di processori antiquati e/o con meno di 1 GB di Ram, devices con sistemi operativi non aggiornati, smartphone e tablet di vecchia generazione, cavetteria (es. cavi ethernet) obsoleta e non sufficientemente performante.
  • Virus o altri software: se installati sul PC (o altri dispositivi) spesso utilizzano risorse di rete e/o risorse hardware che possono rallentare il processore e occupare larghi blocchi di memoria (è consigliabile dotarsi di un buon programma antivirus, possibilmente accoppiandolo con un sistema anti-spyware e anti-adware)
  • Wi-Fi: posizione del modem, frequenza utilizzata, apparati connessi; 
  • Congestione della rete: in orari di punta (spesso la sera) oppure in occasione di eventi di eccezionale rilevanza (ad esempio in caso di aggiornamenti dei sistemi operativi) possono verificarsi rallentamenti anche notevoli della velocità di navigazione generale
  • Sito web irraggiungibile o lento: irraggiungibilità o lentezza del singolo sito web che si vuole visitare dovuta a problemi al server o a traffico eccessivo (troppe richieste rispetto alla capacità di gestione del server)

A questa pagina sul sito di Fastweb è possibile trovare una guida su come ottenere il massimo dal Wi-Fi e come limitare le interferenze che causano problemi alla connessione.

Tra i consigli, verificare la posizione del modem:

Per sfruttare al meglio la tua connessione devi collocare il modem distante dagli altri dispositivi elettronici e ad almeno un metro di altezza in un punto in cui il segnale raggiunga tutti i locali con il minor numero di ostacoli possibile. È consigliabile, inoltre, non posizionare il modem all’interno di scaffali o mobili.

Nel caso in cui sia necessario avere una copertura su più piani, puoi utilizzare un Wi-Fi Extender: è un apparecchio che permette di potenziare il segnale Wi-Fi in modo da raggiungere anche i locali dell’abitazione più lontani.

Scegliere la frequenza di trasmissione migliore

È importante scegliere la frequenza di trasmissione del Wi-Fi. In base al tipo di abitazione, puoi scegliere la frequenza più idonea:

  • Se abiti in una casa con più piani e lontana da altre persone che utilizzano un modem, puoi selezionare la frequenza «classica» a 2,4 GHz. Con questo canale il Wi-Fi riesce ad oltrepassare muri e ostacoli più facilmente.
  • Se abiti in un palazzo o in un condominio con molte persone vicino a te che utilizzano una connessione, puoi selezionare la frequenza a 5 GHz, più performante in situazioni di sovraffollamento (ma meno efficace nel superare muri e ostacoli).

Fastweb fornisce ai propri clienti dei modem capaci di erogare il servizio sulle due frequenze. Queste frequenze vengono gestite in maniera automatica, ma è possibile distinguere le due reti modificando la configurazione nelle impostazioni del modem.

Open Fiber

Open_Fiber_Fibra

Open Fiber è un operatore wholesale only, in quanto non vende servizi al cliente finale ma è attiva esclusivamente nel mercato all’ingrosso offrendo l’accesso a tutti gli operatori interessati.

La scheda di rete quale velocità di elaborazione deve supportare?

Bit rate di 1 Gbps full-duplex (nelle caratteristiche della scheda può essere riportata la descrizione “Gigabit” o “GbE”). Tale velocità di elaborazione deve essere supportata anche dal processore del device su cui è installata la scheda di rete.

Il Cavo LAN di quale categoria?

Sicuramente un cavo LAN schermato (Cat. 5E e superiori), con una lunghezza contenuta entro i 100m, dà maggiore garanzia rispetto ad interferenze che possono limitare il bit rate.

Vodafone

I servizi in fibra di Vodafone sono offerti sia attraverso la propria rete ultra broadband sia attraverso la partnership con Open Fiber. 

Ecco le condizioni tecniche ideali comunicate da Vodafone:

  • Device cliente (PC/MAC)
    • Processore: 64bit, Intel Core i7 2.4 GHz 
    • Memoria RAM: 4 GB (Consigliato 8 GB) 
    • Sistema Operativo: Windows 7 o successivo; Mac OS X 10.10 Yosemite o successivo 
    • Interfaccia: Gigabit Ethernet elettrica con connettore RJ45
  • Cavo ethernet con connettore RJ45 di categoria CAT5e, CAT6 o superiore (indicato sul cavo)

TIM

TIM indica in questa pagina di assistenza tecnica l’utilizzo ottimale della fibra Ftth.

Dove sono riportate anche le indicazioni per avere prestazioni ottimali con collegamenti Wi-Fi, prestazioni che sono comunque inferiori a quelle che si ottengono collegando il Pc o il Mac direttamente al router con cavo Ethernet LAN CAT5e o superiore.

Collegamento Wi-Fi  

Il collegamento Wi-Fi garantisce buone prestazioni, ma a causa della distanza tra i dispositivi e le possibili interferenze non è possibile raggiungere velocità elevate. Infatti, la tecnologia Wi-Fi risente di interferenze esterne dovute a trasmissioni di altri dispositivi radio (es. altri modem Wi-Fi nelle vicinanze, dispositivi bluetooth, sensori di allarme, ripetitori di segnale audio/video, …) e, che per ottenere le migliori prestazioni, dovrai posizionare i dispositivi il più vicino possibile al modem.