Networking

Ericsson pronta per il lancio delle reti 5G nel 2018

La casa svedese anticipa la concorrenza e completa le soluzioni della Piattaforma 5G includendo software per l’upgrade 5G delle reti esistenti.

di Paolo Anastasio | @PaoloAnastasio1 |

Ericsson ha annunciato oggi alcune importanti novità al suo portafoglio di prodotti per il 5G, in particolare il nuovo Radio Network Software (disponibile dal quarto trimestre 2018) per l’upgrade delle reti esistenti ai nuovi standard 5G. L’azienda svedese ha inoltre presentato una nuova categoria di prodotti radio, denominata Street Macro, disegnata per gli operatori che vogliono crescere in città ma che hanno scarsa disponibilità di siti dove collocare le antenne.

Le nuove soluzioni annunciate oggi sono compatibili con lo standard non standalone 5G NR rilasciato a dicembre 2017 dal consorzio di standardizzazione 3GPP oggi utilizzato in diversi trial internazionali.

Di fatto Ericsson amplia così l’offerta della sua 5G Platform, introdotta sul mercato a febbraio 2017, potenziando la sua soluzione di Cloud distribuito.

L’azienda svedese è così pronta a fornire agli operatori una piattaforma di soluzioni 5G completa, comprensiva di tecnologia massive Mimo, per il lancio delle prime reti già quest’anno per i player che vogliono guidare la corsa al nuovo standard wireless.

Il nuovo Radio Network Software di Ericsson fornisce supporto multibanda per uno sviluppo globale delle reti, consentendo agli operatori l’utilizzo del nuovo spettro 5G non appena sarà disponibile e di gestire 4G e 5G sulla medesima banda di frequenza, in ottica di condivisione dinamica dello spettro (Dns).

Ericsson ha poi sottolineato che tutte le sue apparecchiature e i sistemi radio commercializzati a partire dal 2015 possono essere “upgradati” allo standard 5G NR tramite l’installazione di un software remoto e che questo procedimento vale per 150 varianti del suo sistema radio utilizzato in 190 paesi a livello globale.

Ericsson punta molto sul successo del 5G per rispondere alla serrata concorrenza di competitor come Nokia, ma soprattutto Huawei e ZTE. La casa svedese prevede un miliardo di sottoscrizioni a servizi 5G entro il 2023 e anche per questo motivo sta investendo in modo sostanzioso in attività di ricerca e sviluppo sul nuovo standard.

Banner Privacy Italia

A dicembre 2017 Ericsson in collaborazione con Tim ha acceso la prima antenna 5G in banda 28 Ghz al Politecnico di Torino, primo esperimento del genere in onda millimetrica nel nostro paese, raggiungendo la connessione record in ambito urbano di 20 Gigabit/s.

Per saperne di più su: 5G

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL