L'intesa

Emilia Romagna, 238 milioni per internet superveloce in 10 città

Entro l’estate l’avvio dei lavori per l’ultra broadband a Cesena, Piacenza, Forlì, Ferrara, Rimini, Ravenna, Reggio Emilia, Imola, Modena e Parma. Grazie all'accordo tra Regione, Lepida e Open Fiber: "Le città potranno competere per l’economia digitale, la future internet e i servizi smart city”.

di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

Firmata stamane l’intesa per portare la banda ultralarga in 10 città dell’Emilia Romagna. L’accordo è stato firmato da Regione, Lepida e Open Fiber. L’investimento complessivo è di 238 milioni di euro per il territorio emiliano romagnolo e riguarda i centri urbani di Cesena, Piacenza, Forlì, Ferrara, Rimini, Ravenna, Reggio Emilia, Imola, Modena e Parma.

 

La banda ultralarga necessita di una grande collaborazione pubblico-privato – ha sottolineato il direttore generale di Lepida, Gianluca Mazzini dopo il piano sulle cosiddette aree bianche a fallimento di mercato, con questo accordo si lavora assieme ad un importante player per velocizzare e razionalizzare le realizzazioni nei luoghi in cui esso intende investire in autonomia”.

 

L’accordo permetterà alla Regione “di fare un ulteriore passo per raggiungere gli obiettivi fissati dall’Agenda digitale europea, per fornire a tutti la banda ultralarga ad almeno 30 Mbps e raggiungere l’85% delle persone con quella a 100 Mbps”, ha sottolineato l’assessore regionale alle Infrastrutture, Raffaele Donini.

 

I lavori per la banda ultralarga nelle dieci città sopra menzionate partiranno entro l’estate prossima e l’obiettivo prioritario dell’iniziativa è portare internet superveloce a 1Gbps, cioè 1 gigabit al secondo, al 70% delle abitazioni e delle imprese della Regione.

 

In tal modo, ha spiegato il responsabile network operations Polo Milano di Open Fiber, Guido Garrone: “Le città interessate potranno diventare ‘ultradigitali’” e quindi di proporsi come prototipi di smart city per “competere nei settori economici, nell’innovazione, nelle startup, nel telelavoro e nella telemedicina e facilitando il dialogo tra amministrazioni pubbliche e cittadini”.

 

La Regione Emilia-Romagna, attraverso la sua società in-house Lepida, ha finora connesso in fibra ottica quasi 3000 sedi e uffici della pubblica amministrazione (tra Province, Comuni, Aziende ospedaliere e Ausl), tra cui oltre 800 scuole raggiunte da reti da 1 Gbps.

 

Per i cittadini sono stati attivati già oltre 1700 punti Wifi, che diverranno oltre 2400 entro fine dell’anno. Dal 2004 ad oggi Lepida ha posato 180 mila Km di fibra ottica.

© 2002-2017 Key4biz

Instant SSL