Emilia-Romagna

Data Protection Room sul diritto di accesso dei Consiglieri: due strumenti operativi

di |

Gli Enti Soci di Lepida che non si sono precedentemente iscritti all’incontro possono visualizzare la registrazione richiedendo l’accesso alla piattaforma inviando una e-mail a formazione@lepida.it indicando nome, cognome, e-mail e codice fiscale.

Si è svolta in videoconferenza la seconda Data Protection Room dedicata al diritto di accesso dei Consiglieri comunali e provinciali.

Particolarmente partecipata, con ben 14 domande e interventi, la Data Protection Room ha avuto al centro l’illustrazione di due strumenti concreti a disposizione dei Soci: un documento di indirizzo per un esercizio più sostenibile ed efficace del diritto di accesso dei Consiglieri comunali e una proposta di Informativa in merito al trattamento dei dati personali in relazione alle attività istituzionali connesse all’esercizio del mandato dei Consiglieri.

Il documento di indirizzo, in particolare, esamina e argomenta – citando diverse fonti normative – le finalità e le modalità di esercizio di tale diritto da fondarsi sempre su una leale collaborazione sia nel rapporto tra il Consigliere e l’Amministrazione sia tra le diverse articolazioni dell’Amministrazione.

Inoltre sono specificati in dettaglio i limiti circa l’esercizio del diritto con particolare riferimento ai limiti all’accesso in presenza di dati personali, particolari o relativi a condanne penali e reati.

Gli Enti Soci di Lepida che non si sono precedentemente iscritti all’incontro possono visualizzare la registrazione richiedendo l’accesso alla piattaforma inviando una e-mail a formazione@lepida.it indicando nome, cognome, e-mail e codice fiscale.