Dalla carta al digitale

La nuova gestione documentale nella P.A. dopo la riforma del CAD (D.Lgs. 179/2016)

a cura di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

dalla-carta-al-digitaleDi Carla Franchini e Francesco Minazzi

Maggioli editore

Pubblicato: dicembre 2016

Pagine: 150

ISBN: 9788891620521

Prezzo: € 45,00

 

Il tema della digitalizzazione rappresenta oggi un obiettivo strategico di tutte le Pubbliche Amministrazioni e delle società in controllo pubblico, chiamate a recepire le disposizioni del Codice dell’amministrazione digitale.

 

Formare i propri documenti con modalità esclusivamente digitali, oltre a coinvolgere tutte le amministrazioni, riguarda anche tutti coloro che lavorano al loro interno. È per questa ragione che spesso si parla di “rivoluzione digitale”.

 

La digitalizzazione dell’amministrazione non è un ambito in cui confinare i tecnici informatici ma, al contrario, richiede una forte sinergia tra figure molto differenti che dovranno imparare a dialogare tra loro. La digitalizzazione è prima di tutto un profondo processo culturale che nel breve periodo richiederà, indubbiamente, uno sforzo notevole per tutti ma, una volta a regime, consentirà di ottenere notevoli vantaggi sia in termini di efficienza e celerità, sia di riduzione dei costi.

 

L’intento degli Autori è duplice:

da un lato intendono fornire ai responsabili degli enti gli strumenti operativi per avviare quei processi, organizzativi e procedimentali, che costituiscono il presupposto imprescindibile per raggiungere gli obiettivi indicati dal nuovo Codice dell’amministrazione digitale: indicazione delle figure da nominare, schemi riepilogativi degli adempimenti da adottare, mappatura dei procedimenti amministrativi e loro elementi essenziali da acquisire;

dall’altro intendono offrire un agile vademecum a tutti coloro che operano nelle Pubbliche Amministrazioni e che sono chiamati ad utilizzare concretamente i nuovi strumenti, quali: comunicazioni, formazione dei documenti, apposizione delle firme, attestazioni di conformità.

 

Lo scopo finale del libro è una bella scommessa: insegnare ai Lettori “a pensare digitale (non a digitalizzare l’esistente).

 

Carla Franchini, è responsabile degli Affari Generali e dei Siste- mi Informativi di Amministrazione Comunale. Abilitata all’esercizio della Professione Forense. Specializzata  in  Diritto  Amministrativo (SPISA – Università di Bologna) e in Diritto Tributario (“Berliri” – Università di Bologna). Esperta in diritto delle tecnologie per la P.A. (digitalizzazione, dematerializzazione e  privacy).

 

Francesco Minazzi, avvocato e consulente industriale nel settore dell’Information Technology, esperto in Diritto delle nuove tecnologie. Cultore della materia in Informatica Giuridica presso l’Università degli Studi di Teramo, è docente in master, seminari e corsi di formazione attinenti i profili giuridici dell’informatica.

© 2002-2017 Key4biz

Instant SSL