Qualità e prezzi bassi

Cosa Compro. Xiaomi Mi A1 anche in versione Red, caratteristiche e costi

Uno degli smartphone di maggior successo di Xiaomi per il 2017, il Mi A1, torna a far parlare di sé, questa volta per una speciale variante che starebbe per arrivare sul mercato.

di Silvio Spina |

Rubrica settimanale Cosa Compro, frutto della collaborazione fra Key4biz e SosTariffe. Un servizio al consumatore: qualità, virtù e difetti dei prodotti hitech di uso quotidiano. Per consultare tutti gli articoli clicca qui.

Uno degli smartphone di maggior successo di Xiaomi per il 2017, il Mi A1, torna a far parlare di sé, questa volta per una speciale variante che starebbe per arrivare sul mercato: si tratta di una colorazione rossa, probabilmente rivolta solo ad alcuni mercati dell’Asia, molto interessante dal punto di vista estetico e particolarmente adatta al periodo natalizio.

 

Lo Xiaomi Mi A1 Special Edition Red – cosi dovrebbe chiamarsi – dovrebbe avere solamente il colore come unica differenza rispetto alla versione lanciato ufficialmente sul mercato dal gruppo cinese verso la fine dell’estate di quest’anno: un prodotto che, grazie alla nuova politica globale dell’azienda, rappresenta il primo ad essere commercializzato in via ufficiale anche in Europa (su alcuni Paesi selezionati) e in altre parti del mondo. Purtroppo, però, non ci sono informazioni certe che possano far sperare in un arrivo della variante rossa anche nel vecchio continente.

 

Questo significa che lo Xiaomi Mi A1 non sia un’idea regalo interessante a prescindere dal colore? Assolutamente no: il dispositivo, legato al progetto Android One di Google, fa del rapporto qualità prezzo uno dei punti maggiori di forza.

 

Design

Banner Tiesse

 

Questa qualità si può percepire già dall’estetica, grazie ad un design molto ben curato e alla scocca quasi interamente in metallo, una caratteristica generalmente riservata a prodotti di fascia più alta. Le dimensioni sono in linea con i prodotti attuali, quindi non proprio un prodotto compatto. Il sensore di impronte digitali, molto veloce nel riconoscimento, è posto sul retro.

 

 

Connettività e reti

 

Lo Xiaomi Mi A1 può contare sulle reti LTE fino a 300 Mbps in download (supporta il 4G a 800 MHz, quindi è possibile utilizzare il telefono in Italia anche con le offerte smartphone Wind), il Wifi, le connettività Bluetooth e USB Type-C (2.0). Sul sito Mi-Italia.it viene segnalata la presenza di una radio FM, anche se diverse recensioni non hanno confermato tale feature. Non manca neppure il GPS/A-GPS/GLONASS mentre non è provvisto di NFC.

 

Display

 

Lo schermo dello smartphone è un LTPS IPS LCD capacitivo con diagonale da 5,5 pollici e una risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), con una densità per pixel di 403ppi. È protetto da graffi e urti grazie al sistema Gorilla Glass 3 di Corning. La resa è abbastanza buona, anche fuori casa.

 

Fotocamere

 

La fotocamera principale dello Xiaomi Mi A1 è in realtà un doppio modulo da 12 Megapixel, in grado di offrire effetti particolari come il bokeh, lo zoom ottico 2x, etc… Ovviamente non stiamo parlando di un top di gamma, quindi non è possibile paragonare il dispositivo agli smartphone più performanti dotati di doppia fotocamera. Tuttavia gli scatti sono molto buoni, grazie anche all’autofocus, al dual LED flash (dual tone) e ad altre particolarità software, soprattutto con una buona luminosità. Da segnalare anche la possibilità di catturare video in qualità 4K a 30 fps.

 

La fotocamera anteriore, invece, è da 5 Megapixel, con apertura ƒ/2.0, più che buona per fare dei selfie da condividere immediatamente e per registrare video o effettuare videochiamate e videochat in qualità Full HD.

 

 

 

Memoria, processore e RAM

 

La memoria interna del Mi A1 è da 32 o 64 GB, quest’ultima davvero molto generosa rispetto alla maggior parte dei concorrenti della stessa fascia di mercato. È presente, inoltre, uno slot per microSD (utilizzabile in alternativa per una seconda sim card) per ampliare ancora di più lo spazio di archiviazione attraverso supporti esterni. Il processore è un octa-core Qualcomm Snapdragon 625 con clock a 2 Ghz e GPU Adreno 506, mentre la RAM si attesta a 4 GB.

 

Numeri interessanti che rendono il terminale performante, veloce e stabile, con un’ottima aspettativa per quanto riguarda gli aggiornamenti, tenendo conto anche del progetto Android One di cui fa parte (in pratica possiamo considerare i telefoni legati al programma di Google una sorta di “Pixel a basso costo”).

 

Batteria

 

Per quanto riguarda la batteria, sul Mi A1 abbiamo un modulo non removibile da 3080 mAh, abbastanza da garantire un utilizzo pieno per tutta la giornata: sul sito ufficiale non troviamo dati più precisi, ma i test effettuati nelle recensioni confermano ciò.

 

Sistema operativo

 

Il sistema operativo è Android nella versione 7.1.2 Nougat. Niente personalizzazione estrema con la nota interfaccia proprietaria di Xiaomi, MIUI, quindi: trattandosi di un Android One, il terminale punta ad un’esperienza più pura, senza troppi fronzoli, della piattaforma open source.

 

Prezzo

 

Lo Xiaomi Mi A1 viene distribuito anche in Italia attraverso alcuni canali online: Il prezzo è variabile a seconda del negozio, ma è possibile trovarlo a cifre davvero molto interessanti, che si aggirano attorno ai 220 euro nella variante da 32 GB. Con qualche decina di euro in più (a circa 260-270 euro) è possibile acquistare la versione da 64 GB, molto più adatta a coloro che hanno bisogno di spazio per tenere archiviati i dati sul telefono. I colori che è possibile trovare in Italia, almeno per ora, sono il nero, l’oro e l’oro rosa: vedremo se la variante rossa approderà anche in Occidente prima della fine delle festività.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL