Recensione

Cosa compro. Huawei P Smart, smartphone di fascia media con doppia fotocamera e display 18:9

Huawei con il nuovo P Smart, un mid-range più economico, punta ad ottenere un nuovo successo commerciale nel nostro paese.

di Silvio Spina |
huawei p smart

Rubrica settimanale Cosa Compro, frutto della collaborazione fra Key4biz e SosTariffe. Un servizio al consumatore: qualità, virtù e difetti dei prodotti hitech di uso quotidiano. Per consultare tutti gli articoli clicca qui.

Tra i vari modelli smartphone attualmente in circolazione, la fascia media rappresenta sicuramente quella in maggior fermento, grazie a prodotti sempre più validi sia dal punto di vista tecnico che costruttivo: spesso le cifre sono talmente interessanti che i top di gamma appaiono quasi fuori mercato, tenendo conto delle esigenze della maggior parte dell’utenza. Huawei lo sa bene e il nuovo P Smart, un mid-range più economico, punta ad ottenere un nuovo successo commerciale nel nostro paese.

 

Design

Il nuovo dispositivo annunciato dal colosso asiatico è ampio, come la maggior parte dei terminali in commercio oggi, ma grazie ad un ottimo lavoro sulle cornici e ad uno spessore contenuto (7,45 mm), appare maneggevole e non troppo scomodo da utilizzare, nello stile dei nuovi Mate 10. La scocca è di tipo unibody, in alluminio e dalle colorazioni differenti a seconda del modello scelto. Il sensore di impronte digitali è presente e posto sul retro.

 

Schermo

Il display del Huawei P Smart conferma la voglia di restare al passo con i tempi: diagonale da 5,65 pollici, formato 18:9, vetro 2,5D e una risoluzione di ben 2160 x 1080 pixel (Full HD+). I colori sono vividi e molto realistici, bello da vedere in tutte le situazioni, anche sotto la luce del sole. Grazie alle ampie dimensioni è possibile sfruttare al meglio molte funzionalità, come lo streaming video ad alta definizione, lo split screen per utilizzare due app contemporaneamente, etc…

 

huawei p smart

 

Connettività e reti

Per quanto concerne questo comparto, il dispositivo è un dual sim dotato del supporto per le reti LTE (in questo modo potrete sfruttare le tariffe smartphone di due operatori differenti). Non manca il Wi-fi 802.11 b/g/n (pare non sia dual band), il Bluetooth (permette di connettersi contemporaneamente a due dispositivi), l’NFC, il GPS/A-GPS/GLONASS e la connettività micro-USB (non USB Type-C). Il jack da 3,5 mm per le cuffie è presente. Insomma, tutto il necessario per un utilizzo completo (o quasi) del device.

 

Fotocamere

Ma una delle caratteristiche più interessanti del P Smart è senza dubbio la doppia fotocamera posteriore (un modulo da 13 Megapixel e un altro da 2 Megapixel), tenendo conto della fascia di mercato a cui si rivolge. Secondo quanto dichiarato dall’azienda, il doppio sensore garantisce immagini di alta qualità e scatti nitidi, anche in condizioni meno facili. Inoltre, grazie a questa particolarità, sarà possibile avere degli effetti interessanti nelle foto, come il bokeh, ormai un must su moltissimi prodotti.

 

La fotocamera frontale, invece, è da 8 Megapixel, in grado di automatizzare i settaggi e i filtri grazie all’algoritmo Face Beauty, per ottenere risultati “da copertina” da condividere con amici e social network.

 

Memoria, RAM e processore

La memoria interna dello smartphone è di 32 GB ed è possibile espanderla di ulteriori 256 GB grazie allo slot per microSD. Il processore è un Octa-core Kirin 659 (4 a 2,36 GHz e 4 a 1,7 GHz) che, insieme alla RAM da 3 GB, garantisce delle buonissime prestazioni, anche con un utilizzo medio, intenso. L’interfaccia EMUI 8.0 (basata su Android Oreo) gira senza problemi, offrendo all’utente un’esperienza di utilizzo soddisfacente.

 

Batteria

Il modulo batteria del P Smart è da 3000 mAh ma non abbiamo dei dati ufficiali circa l’effettiva autonomia, soprattutto in utilizzo. Immaginiamo comunque che le prestazioni siano buone e che permettano di arrivare almeno a fine giornata senza alcun problema.

 

Prezzo e data di lancio

Il Huawei P Smart, quindi, è un prodotto molto valido sotto diversi punti di vista e dalla sua parte ha anche un prezzo ufficiale accessibilissimo: al lancio in Europa, previsto per il mese prossimo, la cifra dovrebbe essere 259 euro, anche se non abbiamo la sicurezza che anche in Italia venga mantenuto a questo livello. Tuttavia online è già possibile trovare delle offerte in anteprima, che propongono il terminale ad un prezzo inferiore rispetto a quello annunciato dall’azienda. Nella confezione, oltre al dispositivo (che avrà già una pellicola protettiva sul display), vi sarà un caricatore, il cavo USB e lo strumento di rimozione della SIM.

 

Vedremo se le particolarità dello smartphone riusciranno a fare breccia sui cuori degli utenti italiani, affezionati al noto brand asiatico. Segnaliamo, infine, che le colorazioni disponibili del terminale saranno tre: nero, blu e oro.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL