Recensione

Cosa Compro. HTC 10 Evo: smartphone di fascia medio-alta in arrivo anche in Italia

Considerato una sorta di versione più accessibile del top di gamma, si inserisce nella fascia medio-alta di mercato.

di Silvio Spina |
HTC 10 Evo

Rubrica settimanale Cosa Compro, frutto della collaborazione fra Key4biz e SosTariffe. Un servizio al consumatore: qualità, virtù e difetti dei prodotti hitech di uso quotidiano. Per consultare tutti gli articoli clicca qui.

La casa produttrice High Tech Computer ha ufficializzato il nuovo smartphone HTC 10 Evo, la versione internazionale dell’HTC Bolt, prodotto annunciato qualche tempo fa per il mercato statunitense. Un terminale interessante dal punto di vista estetico e tecnico, con qualche scelta commerciale che segue una tendenza cominciata quest’anno – l’assenza dell’ingresso jack per le cuffie – ma che non tutti considereranno probabilmente come una novità positiva.

 

Prima di conoscere meglio questo nuovo terminale, vi ricordiamo che su SosTariffe.it potrete confrontare tutte le migliori tariffe del momento e trovare le più adatte alle proprie esigenze, non solo per quanto riguarda la telefonia mobile, ma anche per quanto riguarda le offerte ADSL, l’energia, le assicurazioni, i conti correnti, la TV e i prestiti. Il servizio è completamente gratuito.

 

Detto questo, torniamo ad HTC e al nuovo smartphone HTC 10 Evo. Considerato una sorta di versione più accessibile del top di gamma, si inserisce nella fascia medio-alta di mercato. Il design è molto ben curato, con una scocca in alluminio unibody elegante e molto simile alle linee del 10. Lo spessore è minore rispetto all’HTC 10 (8,1 mm contro 9 mm), mentre dimensioni e peso crescono (153,6 x 77,3 mm e 174 grammi di peso): questo è dovuto ad un aumento delle dimensioni del display.

 

Schermo QHD più ampio

Banner Privacy Italia

 

La risoluzione del display Super LCD 3 si mantiene Quad HD (1440 x 2560 pixel), mentre la diagonale cresce a 5,5 pollici: la densità di pixel si riduce a 534 ppi, ma è quasi nulla rispetto ai 565 ppi del 10. Guadagna, inoltre, la nuova protezione Gorilla Glass 5: la resa è ottima, anche sotto la luce del sole.

 

LTE a 300 Mega e piena connettività

 

Il nuovo HTC 10 Evo può contare su un 4G di Categoria 6, con una velocità in download di 300 Mbps e di 50 Mbps in upload. Non mancano il Wi-fi (802.11 a/b/g/n/ac, il Bluetooth 4.1, il GPS/A-GPS/GLONASS, l’NFC e il collegamento USB Type-C.

 

Fotocamere ad alta risoluzione

 

La fotocamera posteriore principale è una 16 Megapixel dotata di stabilizzatore ottico d’immagine (OIS) per la riduzione di vibrazioni e con ottime prestazioni anche in condizioni di scarsa luminosità. E’ provvisto, inoltre, di Phase Detection Auto Focus, doppio LED flash, autoscatto, auto HDR e videorecording in 4K e slow motion (720p a 120fps).

 

La camera frontale è, invece, da 8 Megapixel, con apertura ƒ/2.4, supporto video in Full HD, autoselfie e modalità panorama. Anche nel modulo anteriore è presente l’auto HDR.

 

Memoria

 

La memoria interna del dispositivo è di 32 GB (circa 24 GB sono effettivamente disponibili per l’utente), espandibile attraverso lo slot per microSD (supporta fino a 2 TB di memoria).

 

RAM e processore

 

Il processore dell’HTC 10 Evo è un octa-core Qualcomm Snapdragon 810 fino a 2 Ghz di frequenza, mentre la RAM si attesta a 3 GB. Le prestazioni dovrebbero essere praticamente da “top di gamma”, con ottima resa su qualsiasi tipologia di utilizzo, anche con gaming pesante. La GPU è un’Adreno 430.

 

Batteria

 

La batteria dello smartphone è da 3200 mAh, 200 mAh in più di quella montata sul top HTC 10. Nonostante le dimensioni leggermente maggiori, l’autonomia è inferiore rispetto al terminale di punta della casa produttrice taiwanese, anche se anche questo modello si comporta ottimamente:

  • 23 ore in conversazione;
  • fino a 20 giorni in stand by.

 

E’ compatibile con la tecnologia Quick Charge 2.0.

 

HTC 10 Evo

 

Altre informazioni

 

Gli auricolari BoomSound Adaptive Audio presenti nella confezione riescono a regolare l’uscita audio in base alle capacità uditive dell’utente, analizzando l’orecchio. In questo modo la qualità è altissima e cristallina, un punto di forza non di poco conto per gli appassionati di musica. Dovrebbero trattarsi di cuffie senza fili (o collegabili tramite Type-C), dato che il nuovo HTC 10 Evo non è dotato di ingresso jack per le cuffie: una scelta, come abbiamo anticipato in precedenza, che segue i trend commerciali di altre aziende (Apple la principale, ma anche Lenovo). Probabilmente un vantaggio dal punto di vista tecnico e di design, anche se si tratta ancora di un cambiamento non particolarmente apprezzato da molti utenti.

 

Tra le altre caratteristiche del prodotto, dei sensori di luminosità, prossimità, movimento, bussola, magnetico, un lettore di impronte digitali e la possibilità di salvare le foto in formato RAW.

 

Il sistema operativo è Android nella versione 7.0 Nougat, in accoppiata con l’ormai nota e apprezzata interfaccia utente proprietaria HTC Sense.

 

Prezzo e data di lancio

 

Nonostante la chiusura della sede italiana, HTC ha mantenuto la promessa di non abbandonare il mercato del nostro paese: l’HTC 10 Evo, quindi, arriverà anche in Italia. La disponibilità e il prezzo nono sono stati ancora svelati ufficialmente, ma pare che l’azienda abbia intenzione di commercializzare il terminale ad una cifra attorno ai 450 euro.

 

La fascia di prezzo è senza dubbio minore rispetto ai top di gamma, ma potrebbe rischiare di mettere comunque fuori mercato l’ottimo HTC 10 Evo: il nuovo smartphone, infatti, dovrà fare i conti con altri prodotti concorrenti, in particolare di note società asiatiche (Huawei, Honor, Meizu, OnePlus, etc…), che fanno del rapporto qualità-prezzo il loro maggior punto di forza.

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL