banner tiesse

App digital education

Percorsi didattici sperimentali nella scuola dell'infanzia

a cura di Flavio Fabbri | @FabbriFlav2 |

app-digital-educationDi Ida Cortoni

FrancoAngeli editore

Pubblicato: dicembre 2016

Pagine: 182

ISBN: 9788891735584

Prezzo: € 13,00

 

Partendo dalla tradizione di ricerca dell’Osservatorio Mediamonitor Minori della Sapienza Università di Roma, il libro analizza gli effetti cognitivi degli input mediali sui bambini sotto i 6 anni di età attraverso l’approccio delle capabilities, con l’obiettivo di approfondire l’influenza del capitale sociale sull’acquisizione di competenze, a partire dall’analisi dei comportamenti mediali.

 

Che cosa accade allo sviluppo psico-cognitivo del bambino quando i dispositivi digitali, nello specifico le app, intervengono nei processi di socializzazione? Come accompagnare il rapporto del bambino con i media digitali dal punto di vista sociorelazionale, educativo e culturale?

 

Il contatto precoce del bambino con le nuove tecnologie, grazie al touch, rappresenta una stimolazione cognitivo-sensoriale così forte che non solo innesca processi imitativi comportamentali, ma riduce anche qualsiasi processo di mediazione familiare e scolastica. La questione, ancora poco esplorata e approfondita dalla sociologia italiana, si dirama in due percorsi di riflessione sulla socializzazione mediata in età prescolare:

quella dello sviluppo cognitivo del bambino, che riflette sul grado di incidenza delle tecnologie nel comportamento;

quella della mediazione socioculturale ed educativa delle formali agenzie di socializzazione.

 

Nello specifico, l’analisi si focalizza sugli interventi strategici educativi in grado di fronteggiare la sfida tecnologica e linguistica attraverso la costruzione di un programma formativo per competenze, integrato dal digitale.

 

Attraverso un disegno di ricerca ispirato alla mixed methodology per lo studio di un progetto “complesso”, il volume propone la descrizione di un’indagine quali-quantitativa, di taglio sperimentale, su alcuni case studies di Roma, nonché il testing di un protocollo formativo di “app digital education” che analizza la valenza delle tecnologie come strumenti di potenziamento dell’apprendimento nella scuola dell’infanzia.

 

Ida Cortoni, è ricercatore presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza Università di Roma, dove coordina l’Osservatorio Mediamonitor Minori, ed è membro di Digizen, startup di Sapienza. È professore aggregato presso la Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione dello stesso Ateneo, dove insegna Sociologia dei processi culturali e Digital education. Fra le sue ultime pubblicazioni per i nostri tipi: Save the media. L’informazione sui minori come luogo comune (2011) e Young digizen? New challenges in media education (2011).

© 2002-2017 Key4biz