PC: calo delle vendite del 7%, ma dagli USA segnali di ripresa

di Flavio Fabbri |

VINTI

Primo trimestre 2009 nel segno della crisi e del calo delle vendite globali per il mercato dei personal computer, giù del 7,1% rispetto al 2008. Un dato allarmante, quello rilevato dall’indagine Idc, ma ampiamente previsto, che solo la crescita dei netbook e la diminuzione dei prezzi hanno contribuito ad alleviare. Buono il panorama USA con una perdita contenuta del 3% circa.

Sulla stessa linea anche le rilevazioni Gartner i cui dati non si discostano di molto dalla ricerca Idc, con un calo delle vendite di pc al 6,5% e un mercato americano che in qualche modo ha retto all’onda d’urto della crisi, lasciando anzi intravedere dei segnali di ripresa per la fine di quest’anno. Il mercato dei pc, complessivamente, ha fatturato nel 2008 la cifra di 243 miliardi di dollari.