Cloud computing: accordo Microsoft-HP da 250 mln di dollari per nuove soluzioni basate su modello infrastructure-to-application

di |

Mondo


Microsoft e HP

Microsoft e HP hanno annunciato di aver siglato un accordo che prevede investimenti per 250 milioni di dollari in tre anni finalizzati alla semplificazione degli ambienti tecnologici delle aziende di ogni dimensione.

 

Le due società prevedono di lanciare sul mercato nuove soluzioni basate su un modello infrastructure-to-application di nuova generazione in grado di perfezionare il cloud computing velocizzando l’implementazione delle applicazioni e di eliminare le complessità associate alla gestione IT, automatizzando i processi manuali al fine di diminuire i costi complessivi.

Secondo i termini dell’intesa, le 2 società decuplicheranno gli investimenti globali al fine di promuovere nuove opportunità per i 32.000 partner di canale HP e Microsoft Frontline, che supporteranno i clienti nel processo di modernizzazione degli ambienti IT, attraverso la combinazione di soluzioni hardware e software infrastructure-to-application complete dei relativi servizi.

 

L’accordo rappresenta la più completa integrazione di soluzioni tecnologiche – dall’infrastruttura all’applicazione – e ha l’obiettivo di migliorare sensibilmente l’esperienza dei clienti nelle attività di sviluppo, implementazione e gestione degli ambienti IT.

 

Attraverso questa partnership strategica, HP e Microsoft collaboreranno ad una roadmap di sviluppo di piattaforme per data management machine, soluzioni applicative convergenti e pre-pacchettizzate, oltre ad un’offerta completa in ambito virtualizzazione e strumenti di gestione integrati.

 

Distribuiti attraverso la rete commerciale e di partner più ampia del settore, queste soluzioni IT dinamiche offriranno:

     Maggiore efficienza di business, attraverso soluzioni in grado di soddisfare esigenze di business in costante mutamento attraverso la convergenza trasparente delle risorse server, storage, applicative e di rete, in un ambiente fortemente automatizzato e autogestito.

     Prestazioni, affidabilità e disponibilità applicativa migliorate per alcune delle applicazioni business più diffuse del settore, come Microsoft Exchange Server e Microsoft SQL Server, grazie alla creazione di una soluzione altamente ottimizzata mediante il ricorso a server, storage, prodotti di rete e pacchetti applicativi pre-integrati.

     Operazioni ottimizzate grazie a strumenti di gestione e virtualizzazione integrati e interoperabili, che automatizzano il provisioning, la gestione e il continuo self-tuning degli ambienti tecnologici. Grazie all’integrazione degli applicativi software HP Insight Software, HP Business Technology Optimization e Microsoft System Center con Microsoft Hyper-V, i clienti enterprise possono utilizzare una soluzione di gestione unificata per automatizzare l’implementazione delle applicazioni ed effettuare un monitoraggio a livello infrastructure-to-application.

     Protezione degli investimenti e un TCO ridotto, che consentono ai clienti di implementare i sistemi con sicurezza.  Le soluzioni congiunte sono infatti realizzate sulla base di standard di settore e sono progettate per utilizzare gli investimenti esistenti per i datacenter ed essere gestite all’interno di un framework comune. Questo approccio è studiato per permettere ai clienti di integrare modelli di cloud computing pubblici o privati in base alle loro esigenze di business. HP e Microsoft collaboreranno sulla piattaforma Windows Azure con la propria offerta di servizi, e Microsoft continuerà a investire nell’hardware HP per l’infrastruttura Windows Azure.

 

Il nuovo modello sviluppato da HP e Microsoft sarà proposto come offerta integrata per gli ambienti datacenter eterogenei di grandi dimensioni, ma anche attraverso soluzioni destinate alle piccole e medie imprese. Le soluzioni sono già disponibili, mentre le nuove offerte saranno introdotte nel corso dei prossimi tre anni.

 “L’accordo tra Microsoft e HP, che si estende all’hardware, al software e ai servizi, consentirà ai clienti business di ottimizzare le prestazioni in modo semplice e immediato, beneficiando del total cost of ownership più basso possibile”, ha commentato Steve Ballmer, Chief Executive Officer di Microsoft Corporation. “La nostra partnership estesa trasformerà il modo in cui le grandi aziende erogano i servizi ai clienti e aiuterà le organizzazioni più piccole a far leva sull’IT per accrescere il business. Scommettendo l’una sull’altra, Microsoft e HP consentiranno ai clienti di eliminare i rischi associati all’IT”.

 

La teleconferenza di presentazione dell’accordo e altri documenti informativi, sono disponibili agli indirizzi:

www.microsoft.com/presspass/presskits/infrastructure/

www.hp.com/go/HPMSFTalliance