Cinema: grande interesse in Asia e America latina per le prime iniziative mondiali nell’ambito del programma di sostegno UE  

di |

Unione Europea


Commissione europea

In tutto il mondo si registra una forte richiesta di collaborazione con l’industria cinematografica europea. Come informa la Commissione europea, i risultati del primo invito a presentare progetti nell’ambito di una nuova iniziativa UE, l’azione preparatoria MEDIA International, dimostrano un notevole interesse da parte dei professionisti dell’audiovisivo in tutto il mondo verso la collaborazione con il settore cinematografico e audiovisivo europeo.

 

L’UE fornirà finanziamenti per quasi 2 milioni di euro a favore di 18 progetti ai quali partecipano partner provenienti da Canada, America latina, India, Cina, Corea del Sud, Giappone, Marocco, Bosnia, Turchia e Georgia. I progetti prevedono la formazione congiunta di professionisti del settore, la promozione reciproca delle opere cinematografiche e la cooperazione fra reti cinematografiche. Questa iniziativa potrebbe gettare le basi per un programma più ampio di cooperazione cinematografica dell’UE, MEDIA MUNDUS, che sarà lanciato nel 2011.

 

Viviane Reding, Commissario UE per la Società dell’Informazione e Media, ha commentato: “L’idea di un’industria cinematografica culturalmente eterogenea e innovativa sta suscitando vivo interesse per la cooperazione fra i professionisti del settore in Europa e nei paesi terzi. Le reazioni positive all’invito della Commissione a presentare progetti sono rivelatrici del ruolo che l’UE può svolgere per sostenere la cooperazione, che può creare nuove opportunità commerciali e promuovere le industrie europee dell’audiovisivo”. “Considerando che l’attuale programma MEDIA – ha aggiunto – sta già ottenendo un grande successo grazie al suo impatto a livello europeo, per esempio mediante il finanziamento di vincitori di premi Oscar e Palme d’oro, sarà interessante vederlo funzionare a livello mondiale. Si tratta sicuramente di un evento importante per gli appassionati di cinema, che avranno così più possibilità di vedere film da tutto il mondo”.

 

Delle 33 candidature ricevute in risposta al primo invito a presentare progetti nell’ambito di MEDIA International, la Commissione europea ha selezionato 18 proposte che hanno ottenuto un finanziamento per la formazione continua dei professionisti dell’audiovisivo, la promozione e la distribuzione di opere cinematografiche e lo sviluppo di reti cinematografiche. Undici progetti riguardano la formazione continua nell’ambito di partenariati con l’America latina, l’India, il Canada, la Turchia, l’Ucraina, la Moldova e la Georgia a proposito di film, spettacoli televisivi, animazione, documentari e videogiochi. Per esempio, il progetto Cartoon Connection organizzerà una formazione congiunta a favore dei professionisti provenienti dall’UE, dall’America latina e dal Canada sulle modalità di sviluppo e finanziamento dei cartoni animati co-prodotti a livello internazionale.

 

Primexchange è un seminario per autori e produttori provenienti dall’India e dall’Europa sul finanziamento e la commercializzazione delle opere audiovisive che sarà in particolare incentrato sulle tecnologie digitali.

 

I sei progetti selezionati dalla Commissione per la promozione delle opere audiovisive intendono favorire la coproduzione che può aiutare le imprese ad accedere a finanziamenti stranieri e a nuovi mercati. Per esempio, il club dei produttori europei organizzerà seminari sulla coproduzione in Cina e in India e inviterà i produttori locali a due importanti forum in Europa. Il progetto DOMLA organizzerà un mese del documentario, distribuendo 12 documentari europei in Cile e una serie di documentari dell’America latina in Europa. Il progetto Paris è un progetto di coproduzione fra produttori europei, giapponesi e sudcoreani.

 

Infine, MEDIA International appoggerà la prima rete internazionale di cinema, coordinata da Europa Cinemas, comprendente 230 cinema in Europa e 148 cinema nel resto del mondo ( 10 in Brasile, 7 in Corea del Sud, 6 in Giappone e Argentina).

 

Come spiega la nota della Commissione, le proposte approvate fanno parte di un’azione preparatoria denominata MEDIA International per la quale nel dicembre scorso il Parlamento europeo ha votato un bilancio di 2 milioni di euro. L’obiettivo è esaminare modi per rafforzare la cooperazione fra i professionisti dell’audiovisivo provenienti dall’Europa e da paesi terzi. MEDIA International, che durerà al massimo tre anni, è stato concepito anche per preparare la strada per un programma più ampio, MEDIA MUNDUS.

 

Nel contesto di una consultazione pubblica online su questo programma futuro, il 25 giugno 2008 si è tenuta a Bruxelles un’udienza pubblica. L’8 luglio la presidenza francese dell’UE ha tenuto un convegno intitolato Cinema, Europe, World per rafforzare l’azione esterna dell’UE nel settore dell’audiovisivo. In base a questi contributi la Commissione deciderà entro la fine del 2008 in merito a una proposta di programma MEDIA MUNDUS.

 

L’attuale programma MEDIA 2007, che fornirà 755 milioni di euro all’industria dell’audiovisivo nel periodo 2007-2013, aiuterà i professionisti del settore a seguire formazioni e a sviluppare, distribuire e promuovere le loro opere in Europa.

 

Nel maggio scorso 4 film finanziati dal programma MEDIA hanno vinto premi prestigiosi al Festival del cinema di Cannes, fra cui la Palma d’oro (Entre Les Murs, Francia) e il Gran premio della giuria (Gomorra, Italia) (IP/08/800). Questi due titoli figuravano fra i 14 film proiettati a Cannes che erano stati sviluppati o distribuiti con il sostegno di oltre 900 000 euro a titolo del programma MEDIA (IP/08/741). I film che hanno beneficiato del sostegno previsto dal programma MEDIA hanno già trionfato agli Academy Awards, vincendo premi Oscar con Il falsario (Die Fälscher/Austria-Germania) e La Vie en Rose (La Môme/Francia). (r.n.)

 

L’invito a presentare proposte nell’ambito di MEDIA International e l’elenco dei candidati vincitori

 

MEDIA MUNDUS

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2024 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia