Video on demand, nuovo business per il cinema. Studio Gfk e NPA Conseil

di Raffaella Natale |

Mondo


Video on demand

I film usciti in sala sono sempre più presenti tra le offerte di video on demand (VOD). E’ quanto sostengono l’istituto Gfk e la società NPA Conseil in un’analisi sul settore pubblicata ieri 22 maggio 2006.

Secondo questa Ricerca, che non considera i film pornografici, il 15 maggio tra le offerte VOD erano presenti 867 film già proiettati in sala, vale a dire circa il 30% del totale dei programmi pay sulle 8 piattaforme considerate (ArteVOD, CanalPlay, France Télévisions VOD, M6Vidéo, TF1Vision, TPSVOD, VirginMega, Wanadoo 24/24 Vidéo), che si tratti di streaming o downloading a pagamento, temporaneo o definitivo.

Secondo gli autori dello Studio, l’ampliamento dei cataloghi su ogni sito, ma anche la crescita del numero di appassionati, spiega il rapido aumento dell’offerta: quasi 100 titoli aggiuntivi al mese dopo il lancio di questa forma di consumo.

Se l’offerta di contenuti audiovisivi è dominata nell’insieme da programmi d’animazione, documentari e fiction, quasi metà è, invece, costituita da film propriamente detti, di genere drammatico o comico.

Seguono film d’azione (il 15% dell’offerta), polizieschi (12%) e horror o fantascienza (più del 10%).

 

Tra i cataloghi disponibili online, evidenzia la Ricerca, si contano 364 film nord-americani, (42%), 320 francesi (37%), 74 europei non nazionali (9%) e 70 asiatici (8%). Infine, 39 produzioni che vengono dal resto del mondo (Africa, Oceania, America del Sud e non identificati) che rappresentano il 4% dell’offerta.

 

Quanto all’anzianità dei film proposti, il 61,3% sono stati messi in commercio su Dvd nel 2003 o prima, il 15,3% sono stati oggetto di un’uscita video nel 2004 e il 20,3% nel 2005.

Le novità in Dvd di inizio d’anno, vale a dire i film usciti in sala nel corso del terzo trimestre 2005, rappresentavano a fine aprile il 3,1% dell’offerta VOD.

Per convenzione, deve essere rispettato un termine di 33 settimane tra l’uscita in sala e la distribuzione in video on demand.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia