3GSM Congress: Siemens, dal DVB-H entrate superiori ai 15 mld di euro nei prossimi 5 anni

di Raffaella Natale |

Europa


Siemens

Barcellona – Giornata di chiusura per il 3GSM World Congress. Quattro giorni dedicati alle tendenze del mercato tlc, occasione di confronto per operatori e produttori, per parlare di nuove tecnologie e offerte agli utenti.

Da questo Congresso internazionale ne esce vincente la Mobile Tv, a cui molti player hanno dedicato interessanti focus per illustrare l’evoluzione dei servizi a vantaggio degli utenti.

La nuova applicazione sarà la nuova eldorado degli operatori? Pare proprio di sì. Ma si giocherà una dura battaglia per la conquista della leadership con i broadcaster, che forniranno i contenuti per la televisione in mobilità.

Gli utenti hanno mostrato ampio interesse per queste nuove funzionalità e sono pronti a pagare il servizio per poter godere dei programmi televisivi in qualunque momento e in qualunque luogo direttamente dal proprio cellulare.

 

La concorrenza sarà serrata, visto che la Mobile Tv dovrà sopperire il lento declino della telefonia di seconda generazione, ma già cominciano a profilarsi i principali attori, quei player che la faranno da protagonisti in questa nuova era delle comunicazioni digitali. 

 

Siemens intende giocare un ruolo predominante e guidare questo mercato, proprio utilizzando la leva della Mobile Tv. Secondo quanto emerso da uno Studio condotto dalla società tedesca a livello mondiale, il 60% degli utenti di telefonia mobile vorrebbe la televisione sui propri telefonini.

Offrendo questo servizio con il DVB-H (Digital Video Broadcasting – Handheld), lo standard di trasmissione della televisione digitale sui cellulari, gli operatori di telefonia mobile si assicureranno entrate potenziali superiori ai 15 miliardi di euro nel corso dei prossimi 5 anni. E gli utenti potranno partecipare attivamente ai programmi televisivi: avranno la possibilità di usare un canale di ritorno per prendere parte, ad esempio, ai giochi televisivi o per rispondere alle domande nei quiz, tutto dalla tastiera dei telefonini.

 

Come spiega il gruppo, il sistema di trasmissione mobile di Siemens è la prima soluzione al mondo in grado di funzionare con i terminali DVB-H realizzati da una varietà di grandi produttori.

 

Siemens ha deciso di approfittare dell’evento per mostrare come le nuove tecnologie rivoluzioneranno il modo di comunicare in futuro: guardare i programmi televisivi preferiti sul cellulare, giocare con game multimediali e multiplayer in alta risoluzione e in mobilità, trasferire file o video sulla rete mobile mentre si è al telefono.

 

Focus di questa edizione del Congresso, dicono dall’azienda, è stata una demo live di Mobile Tv su DVB-H così come altre nuove applicazioni mobili basate su IP. Inoltre Siemens presenterà nuovi prodotti e servizi per le reti mobili dei prossimi anni, sviluppati nei laboratori R&D italiani.

 

A Barcellona Siemens ha fornito la copertura DBV-H per l’intera zona fieristica. Appositi terminali hanno permesso ai visitatori di vedere 16 programmi televisivi live, fra cui il canale musicale MTV, i network di news CNN e BBC world, e la trasmissione dei Giochi Olimpici di Torino attraverso la Rai.

 

Inoltre, Siemens ha offerto l’opportunità di vedere come funziona il processo – dalla telecamera televisiva all’immagine finale sul terminale – in uno speciale studio televisivo realizzato presso lo stand. I visitatori presenti hanno potuto anche utilizzare la soluzione Siemens per interagire con i programmi televisivi e, attraverso un canale di ritorno, votare ad esempio il “gol del mese”. Sufficiente premere il touchscreen del terminale DBV-H per inviare un SMS all’operatore, che poi trasmette sul display i risultati del voto. Il sistema di trasmissione mobile di Siemens è la prima soluzione al mondo in grado di funzionare con terminali DBV-H di diversi grandi produttori.

 

Sempre nell’ambito della multimedialità, nello spazio espositivo dedicato alla Mobile Tv è stata presentata da Siemens una nuova release della piattaforma Multimedia Delivery System (MDS), soluzione per lo streaming di contenuti multimediali su reti mobili, ricca di nuove funzionalità interessanti, tra le quali il fast channel switching (possibilità di passare velocemente da un canale live all’altro, all’interno della stessa sessione) e l’interactive live (interazione avanzata nel contesto dei contenuti multimediali preregistrati).

Un portafoglio di soluzioni e prodotti che consente a Siemens di puntare a “rafforzarsi ulteriormente” nel mercato delle reti di comunicazione mobili: “Vogliamo crescere più velocemente del mercato. Per farlo stiamo sviluppando prodotti innovativi per rispondere ai trend del mercato: a fronte di servizi dati in grado di incrementare i ricavi degli operatori, le reti dovranno offrire la capacità e la copertura necessarie abbinate all’efficienza in termini di costi”, ha affermato Thomas Ganswindt, CEO mondiale di Siemens COM e membro del Corporate Executive Committee di Siemens AG, durante una affollata conferenza stampa.

Ganswindt ha sottolineato l’obiettivo di Siemens di conquistare il secondo posto nel mercato mondiale delle reti mobili, oltre a quello di continuare i successi nelle reti di terza generazione: “Puntiamo a siglare un nuovo contratto 3G/W-CDMA ogni mese”.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2021 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia