La Rai sceglie le soluzioni IP di Cisco Systems per ottimizzare le risorse, ridurre i costi e rendere più efficiente il supporto ai giornalisti

di |

Stati Uniti


Cisco Systems

Cisco Systems annuncia che la sede Rai di New York ha scelto  la tecnologia IP Telephony di Cisco Systems al fine di ottimizzare le risorse, ridurre i costi e rendere più efficiente il supporto ai giornalisti. L’occasione per rivisitare l’infrastruttura di rete aziendale è stata offerta dallo spostamento della sede operativa Rai Corporation di New York, da Mid-town Manhattan al Financial District. L’implementazione della nuova rete è stata realizzata da Getronics, partner storico di Rai e di Cisco, che da anni offre all’azienda consulenza sulla gestione documentale e sulle problematiche di sicurezza.

 

La Rai sfruttava già una rete IP di tutto rispetto che le consentiva un collegamento tra New York e Roma a 34 Mbps, ma lo spostamento della sede si è rivelato l’occasione per modificare gli apparati tecnici ed eliminare il vecchio centralino Pbx. Grazie all’adozione del dispositivo Cisco Call Manager, un sistema completo per la gestione della telefonia IP, l’intelligenza del sistema è stata installata presso la sede dell’ICT a Roma, dove può essere gestita direttamente da personale specializzato.

 

In questo modo,  la sede RAI Corp. a New York può sfruttare i vantaggi del servizio di IP Telephony. Il progetto ha previsto l’installazione di 120 telefoni IP e la nuova infrastruttura ha permesso l’implementazione di una soluzione completa di Unified Messaging che consente ai giornalisti e agli altri dipendenti di Rai Corp. di telefonare, collegarsi a Internet, inviare e ricevere messaggi eMail da qualsiasi punto della sede previo log-in con  la propria User ID e password.

 

“I vantaggi offerti dalla soluzione di IP Communications Cisco Systems per Rai sono di due ordini“, ha affermato Paolo Gorini, Regional Sales Manager, Divisione Enterprise, mercati Retail, Transportation e Media di Cisco Systems Italy.

“Il primo è di natura economica, dal momento che è possibile gestire tutto da remoto dalla sede di Roma. Il secondo è la mobilità che può essere offerta ai giornalisti, che si spostano frequentemente all’interno dell’edificio e che possono ora trasferire la propria postazione di lavoro anche quando si trovano fuori sede, ad esempio a casa o collegati dall’esterno”.

 

“Dal punto di vista della Rai, sicuramente l’integrazione con tutto il resto dell’infrastruttura Rai ha comportato una considerevole riduzione dei costi”, ha aggiunto Giuseppe Biassoni, direttore Ict Rai. “Grazie all’IP Telephony, abbiamo eliminato la necessità di acquistare linee urbane dirette, portandole da una cinquantina circa a qualche unità”.

 

“Il progetto Rai ci ha consentito di verificare la funzionalità delle VPN (Virtual Private Network) per mezzo di una soluzione di IP Telephony“, conclude Lorenzo Benedetto, responsabile dell’Area Commerciale Telecomunicazioni e Media di Getronics. “La possibilità di impiegare VPN con servizi voce offre grande flessibilità nell’impiego della telefonia su IP consentendo di effettuare chiamate sicure da qualsiasi punto della rete”.

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2022 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia