Torna in edicola Punto.Com, quotidiano di comunicazione

di Redazione | @Key4biz |

Italia



Non era pi&#249 uscito dal 17 febbraio scorso: mercoled&#236 5 novembre torna in edicola ¿Punto.Com¿, il quotidiano sul mondo della comunicazione. Coster&#224 2 euro e sar&#224 distribuito a Milano e Roma, solo per abbonamento nel resto d¿Italia. A dirigerlo &#232 Gianluca Marchi, quarantasei anni, giornalista professionista, che – come si legge in una nota – intende recuperare lo spirito originario del primo quotidiano interamente dedicato al mondo della comunicazione, dando particolare rilievo al punto di vista dell”impatto politico e del ruolo che la politica svolge sul settore delle telecomunicazioni.

 

Editore &#232 Massimo Bassoli (“Tuttociclismo” e “Il Giornale d”Italia”). Nel nuovo Punto.Com sembra non essere coinvolto nessuno dei redattori rimasti in cassa integrazione dopo la chiusura del quotidiano, a febbraio. Il giornale ora in mano a  Bassoli ha ottenuto dal tribunale di Milano il sequestro conservativo della societ&#224 “Centunesima” di Luigi Crespi. Il provvedimento era stato richiesto perch&#233 Crespi non aveva ottemperato al contratto con il quale si era impegnato a garantire alla testata un minimo pubblicitario di 400 milioni di euro al mese dal maggio 2002 al dicembre 2003.

 

Nel comunicato si sottolinea che Punto.Com non sar&#224 solo uno strumento tecnico-economico al servizio dei vari settori della comunicazione, ma anche una finestra aperta sui prodotti delle aziende di comunicazione. Affronter&#224, quindi, giorno per giorno, aspetti diversi del mondo dei media, della comunicazione d”impresa e della nuova economia.

Alcune anticipazioni sulla grafica, che sar&#224 molto lineare; tutte le pagine saranno a colori. Il layout prevede diverse sezioni facilmente individuabili, arricchite da approfondimenti sintetici, foto e grafici esplicativi.

 

La storia di Punto.Com (che in origine si chiamava .Com) inizia il 14 febbraio 2001. Il giornale nasce con l¿obiettivo di trattare i temi legati a Internet, ma anche ai media classici, alla comunicazione d¿impresa e politica, all¿editoria, alla televisione, alla pubblicit&#224, alla radio e al cinema. Il primo direttore &#232 Marco Barbieri, ex giornalista del Sole 24 ore e di Mondo Economico. La prima societ&#224 editrice &#232 la ¿Punto Com¿ (amministratori Gianni Peci (fondatore di Nomisma), Mauro Miccio, Gino Pennacchi, Dario Segre, Giandomenico Trombetta). Dal 18 settembre 2002 cambia la testata in Punto.Com e si rinnova la veste grafica, ma cambia soprattutto la gestione: il nuovo quotidiano ha come concessionaria di pubblicit&#224 la societ&#224 ¿Centunesima¿, che fa capo alla Hdc (che ha il 25% con opzione al 51%). In seguito a questi cambiamenti, Marco Barbieri lascia la direzione ¿per il venir meno del rapporto fiduciario con l”editore¿, sostituito fino alla chiusura da Emanuele Bruno.

 

Il nuovo direttore, Gianluca Marchi, ha alle spalle una lunga carriera, iniziata al quotidiano ¿La Provincia di Como¿ (&#232 nato a Cant&#249) e proseguita con i quotidiani milanesi ¿Il Giorno¿ e ¿La Notte¿. Marchi ha poi passato tre anni all¿ufficio stampa della Regione Lombardia, per tornare a lavorare alla carta stampata prima come vice-capocronista a ¿Il Giornale¿ di Feltri e poi come caporedattore centrale de ¿L”Indipendente¿ di Daniele Vimercati. E” stato quindi il primo direttore responsabile del quotidiano ¿La Padania¿ (dal ¿97 al ¿99) e ha diretto ¿Il Giornale d”Italia¿ fino al 2000. Ha partecipato alla creazione di ¿Libero¿, il quotidiano diretto da Vittorio Feltri, prima come caporedattore centrale, quindi come inviato.

 

 

Pierluigi Sandonnini

© 2002-2018 Key4biz

Instant SSL