L¿Accesso Promesso: l¿On. Campa traccia le tappe della legge

di |

Italia



Chiudiamo la terza settimana di una campagna segnata da adesioni e testimonianze di imprese e soggetti industriali delle varie aree dell¿ICT e da associazioni legate al mondo dei disabili e alle loro attivit&#224. Adesioni e testimonianze che hanno contribuito ad accelerare la prima fase della proposta di legge Campa-Palmieri. Ecco perch&#233 abbiamo cercato l¿On. Campa.

Onorevole Campa, si aspettava un¿adesione cos&#236 corposa in numerosit&#224 e qualit&#224?

¿Certamente abbiamo colpito nel segno presentando questa nostra proposta di legge. E tuttavia mai mi sarei aspettato una risposta di questo tipo. Soprattutto da parte delle imprese, la rispondenza &#232 andata oltre ogni mia pi&#249 rosea speranza. Siamo sempre convinti che il mondo del lavoro sia lontano, ma non &#232 cos&#236: &#232 molto pi&#249 vicino di quanto si pensi a queste problematiche e tutte queste adesioni dimostrano proprio l¿interesse delle imprese verso il mondo dei disabili. Bisogna per&#242 che esse siano messenelle condizioni di attrezzare il posto di lavoro in modo adeguato, conditio sine qua non perch&#233 avvenga la piena integrazione nelle aziende delle persone diversamente abili. Se ci&#242 avvenisse avremmo realizzato qualcosa di veramente importante¿.


Oltre al riscontro positivo del mondo delle imprese, il dato che emerge con maggior vigore &#232 la risposta sentita e diffusa delle organizzazioni legate proprio al mondo dei disabili.

¿Avevo messo in conto che il mondo dei disabili avrebbe avuto una presenza significativa. Ma stiamo verificando, contro le nostre stesse aspettative, l¿adesione di migliaia di associazioni che si dicono disponibili a collaborare, a essere presenti, ad avanzare suggerimenti. E¿ una cosa mai successa. Ricevo in questo senso tantissime sollecitazioni che non mi sarei mai aspettato¿.


Questo ritorno dal basso indica che i tempi sono maturi. La presentazione di questa legge ha intercettato una nuova domanda sullo stato attuale dell¿iter della legge?

¿La legge &#232 stata assegnata marted&#236 alla Commissione Trasporti, che ha deciso di avviare l¿iter gi&#224 dalla settimana prossima e credo che, fatta una ricognizione (poich&#233 devono essere aggiunte altre proposte di legge che trattano temi simili a questo, tra cui un decreto legge proposto dal ministro Stanca) entro 15 giorni comincer&#224 comunque la discussione in Commissione. Ho parlato con il presidente della Commissione chiedendo se fosse il caso di fare delle audizioni, e si &#232 stabilito chene saranno protagoniste le associazioni di categoria dei disabili e coloroche hanno gi&#224 realizzato strumentazioni di grande utilit&#224 attea superare le attuali barriere. Abbiamo realizzato un¿ipotesi di legge sull¿obbligo dell¿accessibilit&#224 in capo alle singole amministrazioni. C¿&#232 per&#242 anche un problema di usabilit&#224 che, insieme ad altre questioni, dovr&#224 essere affrontato concretamente. L¿importante &#232 dare una scadenza un¿approvazione, un dato certo. E se tutto si muover&#224 secondo il piano prestabilito, la proposta di legge sar&#224 approvata prima dell¿estate¿.


Questo vorrebbe dire che l¿ipotesi di approvare questa legge a ridosso dell¿estate la farebbe coincidere con l¿avvio del semestre di presidenza italiana in Europa.

¿Esatto, questo vorrebbe dire mettere il nostro Paese nelle condizioni di portare questo nostro messaggio anche in Europa, approfittando del semestre di presidenza e soprattutto della scelta del 2003 come Anno Europeo del Disabile¿.


Un dato che emerge, in questo senso, &#232 che in Europa soltanto due Paesi hanno dato luogo ad iniziative di accessibilit&#224 in modo codificato e formalizzato. Oltre a presentare questa legge, che sarebbe gi&#224 un enorme passo in avanti, ci sarebbe un modo per presentare – anche attraverso la testimonianza della campagna che spontaneamente si &#232 sollevata intorno a questa legge – il Sistema Paese nel suo complesso, con le sue potenzialit&#224 industriali ma anche con le sue sensibilit&#224?

¿Questo dovrebbe essere il nostro obbiettivo. Approfittando del semestre di presidenza e anche della grande sensibilit&#224 che il Paese ha dimostrato. Ci stiamo gi&#224 muovendo per portare come esempio l¿esperienza italiana all¿interno del Parlamento Europeo¿.


Ci saranno nelle prossime settimane delle iniziative attraverso le quali l¿opinione pubblica potr&#224 seguire l¿iter della legge, le manifestazioni di solidariet&#224 intorno a questa campagna?

¿Nei prossimi giorni realizzeremo una serie di iniziative che andranno a supportare e portare al pubblico il tema della proposta. Rai Uno terr&#224 dei collegamenti diretti con il Parlamento per seguire la proposta di legge e realizzeremo una serie di incontri sul territorio assieme ad associazioni che stanno promuovendo il tema dell¿accessibilit&#224. Stiamo preparando inoltre una importante iniziativa che porter&#224 alla stesura di una sorta dimanifesto da parte dalle imprese che vogliono ribadire il loro sostegno al delicato tema dell¿accessibilit&#224 dei disabili al mondo telematico e, in generale, del lavoro. Questo documento conterr&#224 un nutrito elenco di firme che saranno presentate al Presidente della Camera cos&#236 come al Presidente della Repubblica¿.


Un¿ultima considerazione riguarda il modo in cui questa legge ha posto un invito trasversale alle coscienze dei parlamentari che, indipendentemente dallo schieramento politico, hanno aderito numerosi. Come pu&#242 essere letto questo dato dal punto di vista politico nell¿attuale situazione del Paese?

¿Il dato &#232 da leggersi senz¿altro in chiave positiva. Gi&#224 ad una settimana dalla presentazione della proposta erano state raccolte circa ottanta firme. Numero che si &#232 moltiplicato nei giorni a seguire. Ma gi&#224 nelle prime firme si riscontrava una forte trasversalit&#224. Oltre alla significativa presenza di Forza Italia fra i sottoscrittori, si riscontrava la presenza di tutti gli altri schieramenti, al di l&#224 di ogni divisione politica. La nostra proposta ha incontrato a tal punto il favore dei colleghi parlamentari da promuovere iniziative analoghe. Attualmente esistono almeno cinque proposte che trattano tematiche di similare natura e rilevanza.

Il Parlamento si trova dinanzi ad un tema concreto. Dinanzi ad un debito morale nei confronti dei cittadini, il Parlamento ha messo da parte la conflittualit&#224 esistente su taluni argomenti, realizzando un atto di grande valenza politica. Non tanto una trasversalit&#224 quanto una coralit&#224 di sentimenti a favore di un qualcosa che dobbiamo nei confronti delle persone che non possono essere emarginate solo per le loro ¿diverse abilit&#224¿.


Nell¿auspicata ipotesi che entro il mese di giugno l¿iter della proposta possa superare il primo scoglio della Camera, quali sono le iniziative che si possono mettere in piedi nelle relazioni fra gruppi parlamentari per velocizzare anche l¿approvazione da parte del Senato?

¿Abbiamo registrato la convergenza sulla proposta da parte di alcuni senatori i quali stanno gi&#224 predisponendo le cose per un iter senza intralci. Coloro che pensavano di presentare modifiche al testo, si sono detti pronti ad approvare il testo unico che verr&#224 fuori in seguito alle consultazioni attualmente in corso sulla proposta stessa¿.


Abbiamo in effetti traccia di una proposta di legge di un senatore dei Democratici di Sinistra che, valutando in maniera estremamente positiva la proposta Campa-Palmieri, ha dichiarato la sua piena collaborazione.

¿Confermo pienamente. &#200 non &#232 da sottovalutare la sua appartenenza ad uno schieramento politicamente lontano dal nostro. Se su altre questioni rimangono delle divergenze d¿opinione, su questo tema c¿&#232 una grande sintonia. Tutto ci&#242 rivela anche una testimonianza di grande civilt&#224 del nostro Paese¿.


Non ci resta che augurale buon lavoro, nell¿auspicio che tutte le tappe previste vengano rispettate e possibilmente anche anticipate.

¿Faremo tutti del nostro meglio. E ci avvarremo anche dell¿appoggio dell¿iniziativa generosa che anche voi avete messo in piedi, e di questo vi ringrazio. Saremo tutti vigili affinch&#233 le parole non rimangano tali e si possa passare il prima possibile ai fatti¿.

· Articoli correlati alla campagna a sostegno della Proposta di Legge Campa-Palmieri

· Elenco dei Parlamentari che hanno aderito allaProposta di Legge Campa-Palmieri

·Proposta di Legge Campa-Palmieri

Key4Biz

Quotidiano online sulla digital economy e la cultura del futuro

Direttore: Raffaele Barberio

© 2002-2021 - Registrazione n. 121/2002. Tribunale di Lamezia Terme - ROC n. 26714 del 5 ottobre 2016

Editore Supercom - P. Iva 02681090425

Alcune delle foto presenti su Key4biz.it potrebbero essere state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, lo possono segnalare alla redazione inviando una email a redazione@key4biz.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Netalia