IBM System x VAULT : dati ‘blindati’ per le piccole e medie imprese

di |

Mondo


IBM rende disponibile il primo prodotto di crittografia del mercato basato su hardware, per proteggere i dati sull’hard disk del server. Una volta crittografati, i dati sono ben protetti, anche in caso di furto o di smaltimento improprio dell’hard disk. La soluzione è particolarmente utile per le piccole e medie imprese, con risorse IT limitate, perché offre un modo semplice per avere lo stesso livello di sicurezza comunemente utilizzato dalle agenzie governative.

Gli hard disk sono componenti dei server utilizzati dalle imprese di tutte le dimensioni per archiviare i dati aziendali importanti. Anche se la maggior parte delle piccole e medie imprese ha preso provvedimenti per salvaguardare i dati contenuti nei propri sistemi da hacker e altri attacchi esterni, la nuova soluzione di sicurezza System x per la prima volta protegge le aziende dal furto o dalla perdita di un hard disk, crittografando i dati sui dischi fissi interni ai server.
Le aziende più piccole spesso non dispongono di un locale per i server o di un data center e collocano i loro sistemi in zone facilmente accessibili: è quindi essenziale che i dati presenti sugli hard disk siano protetti. Anche nei data center ad accesso protetto, gli hard disk possono essere vulnerabili all’accesso non autorizzato dei dipendenti, o a “interventi interni” di dipendenti insoddisfatti.

La perdita in termini di reputazione conseguente a una violazione dei dati può essere disastrosa per l’immagine e per i risultati finanziari di un’azienda, con un costo medio di 14 milioni di dollari, secondo le stime del Ponemon Institute. Inoltre, il 31 percento dei clienti interrompe il rapporto con un’organizzazione che comunica una violazione dei dati. (1)
L’adattatore IBM System x VAULT fornisce alle piccole e medie imprese un modo facile ed efficace in termini di costi per proteggere i dati sull’hard disk. Le aziende possono essere così protette dagli oneri derivanti dalla perdita di dati sensibili, riducendo potenzialmente i costi necessari per conformarsi alle normative che impongono alle aziende di tutelare le informazioni dei consumatori, in modo che non possano essere lette o ricostruite.

L’adattatore VAULT è facile da installare con istruzioni che guidano l’utente passo passo e, con un costo di circa 1.000 dollari, rappresenta un modo economico per ottenere una protezione dei dati di classe “enterprise“, evitando i costi potenzialmente enormi di una violazione della sicurezza. Quando installano il tool, i clienti possono semplicemente designare una chiave di sicurezza – essenzialmente una password – che diventa l’unico modo per accedere ai dati. La tecnologia offre quattro livelli di sicurezza, per soddisfare le esigenze dei singoli clienti.

Tutti gli hard disk vengono smaltiti al termine della vita utile dei server, ma è praticamente impossibile cancellare dal disco tutti i dati in modo da renderli irrecuperabili. L’adattatore IBM VAULT blocca i dati, in modo tale che non possano essere decrittografati senza l’apposita chiave, eliminando il costo di smaltimento di un hard disk o consentendo di rivenderlo. Anche in caso di furto del disco fisico o dell’intero server, i dati possono essere protetti.

La crittografia dei dati è un processo ad alta intensità di calcolo, che richiede una notevole potenza di elaborazione. L’adattatore VAULT di IBM è l’unico prodotto del settore in grado di offrire crittografia dei dati basata su hardware su un hard disk del server. Quindi, a differenza della crittografia basata sul software, non intacca le prestazioni del server.
L’annuncio di oggi rafforza il costante impegno di IBM nella progettazione e nella costruzione di funzionalità ispirate al mainframe per i server industry-standard.